Outfit sulla neve: come essere trendy in alta quota

Durante le vacanze in montagna non si deve per forza riununciare a moda e femminilità: ecco alcuni outfit sulla neve per essere trendy anche ad alta quota

outfit montagna look

Perché rinunciare all’eleganza in montagna? (stylosophy.it)

Le montagne innevate sono sempre una delle più belle meraviglie che la natura ci regala nella stagione invernale e attraggono tantissimi turisti, i quali possono così dedicarsi a sport da neve come lo sci, o si godono passeggiate in relax. L’abbigliamento deve essere comodo viste le temperature rigide, ma la praticità non è sempre affascinante. Tuttavia, per essere trendy in alta quota, basta avere dei piccoli accorgimenti così da avere il perfetto outfit sulla neve.

SULLE PISTE – Non ostentare: questo è il precetto da tenere a mente. Evitare oggetti con un logo gigantesco in evidenza perché se non è raffinato già in città, lo è ancor meno in un contento sportivo come quello della montagna. La tuta intera o il duo pantaloni e giacca a vento, devono essere in tessuti tecnici e puntare su colori ben combinati: bianco e nero, blu e bianco, fuxia nero e bianco, oppure il classico rosso. Per chi indossa il casco protettivo, deve sapere che anche questo accessorio può diventare un elemento trendy se abbinato al resto dell’outfit e infatti nelle mete sciistiche come Cortina, il casco è più un capo di tendenza che un capo di sicurezza. Invece al posto degli occhiali da sole, sono da preferire le maschere specchiate perché più pratiche e più adatte a conferire un’aria da sciatori professionisti. I capelli lisci si possono lasciare sciolti nonostante il casco, chi ha problemi di voluminosità, può optare per una coda bassa o una treccia.

Da evitare il trucco: così come avviene per il mare, il sole combinato con il make up, può generare danni irreparabili sulla pelle. Questo, senza contare l’invecchiamento precoce che porta inesorabilmente a rughe evidenti. Se proprio non si sa resistere al richiamo del trucco, è concesso uno stick protettivo per le labbra trasparente (facendo quindi attenzione a quelli che rilasciano il bianco dopo la passata) e una crema solare con alto fattore di protezione. Meglio riservare il make up vero e proprio per la sera.

IN BAITA – Dopo le prodezze sportive, ci si può rilassare nelle incantevoli baite calde e accoglienti, degli impianti sciistici. Via scarponi per mettere i doposci, ci si siede a tavola per consumare un pasto ricco e saporito secondo la tradizione. Il doposci è la calzatura che permette di camminare agevolmente sulla neve e quindi, come ogni scarpa che si rispetti, se ne producono di tutti i tipi e i colori.

outfit sulla neve

Idee per un outfit sulla neve (beautips.it)

Da sconsigliare sono quelli bianchi perché si sporcano con molta facilità, mentre un nero, un grigio o un blu, sono gli evergreen del settore. Ovviamente bisogna badare al mix cromatico del resto dell’abbigliamento. La temperatura interna dei rifugi è calda per via di caminetti accesi o dei riscaldamenti alti quindi, è normale scoprirsi un po’, sarebbe un peccato mostrare sotto la tuta trendy che si indossa, una magliettina scolorita e infeltrita. Quindi la scelta del “sotto tuta” deve comprendere una magliettina a mezza manica della salute, su cui mettere la cosiddetta maglietta termica: monocromatica, a stampa, a quadri, con fantasie, strass, brillantini o pelliccia. Ce n’è davvero per tutti i gusti quindi anche in questo caso, occhio agli abbinamenti. Per la parte inferiore del corpo che tanto nessuno vedrà, la calzamaglia è la soluzione migliore tra protezione dal freddo e praticità.

LA SERA – Nel tardo pomeriggio si ritorna in hotel per una bella doccia calda e rilassante (o una sauna messa a disposizione dalla struttura), un cambio d’abito e magari una passeggiata con aperitivo annesso, per le vie del paese. In questo caso si può scegliere sempre lo stesso paio di doposci e la giacca a vento, accostandoli a un jeans, camicetta e maglioncino, sormontati da un cappellino trendy e divertente oppure chic come un colbacco di pelliccia. Tornati in albergo per la cena, si tolgono giacca e doposci, per indossare un bel paio di stivaletti e una collana un po’ appariscente che ravvivi un semplice mix jeans e maglione. In alternativa al jeans si può indossare un bel leggins. Per questo momento della giornata si può pensare al make up, senza esagerare, preferibilmente con una tavolozza di colori freddi per richiamare il contesto naturale, oppure dei pallidi rosa e grigi, che funzionano sempre. Per l’acconciatura non c’è una scelta in particolare, si può seguire lo stile che si preferisce: semiraccolti, coda, treccia, spiga, chignon, o sciolti.

È possibile vivere una vacanza in montagna tra alte vette, temperature rigide e panorami glaciali innevati, senza dimenticare lo stile glamour – e pratico – di tutti i giorni.

Claudia D’Agostino

@ClaDagostino87

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews