Ombre sul futuro della Formula 1 a Monza: gli scandali affondano l’autodromo

formula 1

Il contratto tra Monza e la Formula 1 scade nel 2016 (foto: totallycoolpix.com)

Monza – Dubbi e ombre continuano ad aleggiare su uno dei templi della velocità del motorsport. Il fatto che l’Italia da sempre venga riconosciuta come la Terra dei Motori, potrebbe non essere sufficiente per convincere Bernie Ecclestone a mantenere il Gran Premio di Formula 1 a Monza. Enrico Ferrari, l’ormai ex direttore della Sias, società che gestisce l’autodromo brianzolo, è stato indagato insieme ad altre sedici persone dai pubblici ministeri Walter Mapelli e Caterina Trentini della Procura di Monza per i gravi scandali che hanno avvolto l’impianto velocistico. Una situazione che ha aggravato ancora di più la posizione dell’autodromo italiano agli occhi di Bernie Ecclestone e della Formula 1: «Monza non è a rischio fino al 2016, poi ci penseremo», questo aveva ribadito Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Aci e vice presidente della Federazione Internazionale dell’Automobile, nel mese di agosto, concetto ribadito ultimamente, anche se con quale preoccupazione, da Carlo Edoardo Valli, presidente dell’Automobile Club di Milano e di Sias.

TUTTO RIMANDATO AL 2016 - «Anche se la Formula 1 è assicurata per almeno altri tre anni, il 2016 è la data che più mi preoccupa». Valli ha fatto un chiaro riferimento al contratto con la Fom che lega Monza al Circus iridato e per sperare in un rinnovo, l’autodromo deve programmare una serie di lavori importanti: «Abbiamo preparato un ottimo progetto che abbiamo consegnato alla Regione Lombardia. Auguriamoci che la Regione abbia i soldi per realizzarlo».

PROBLEMI ECONOMICI - La Sias non si trova a navigare in buone acque sia a livello politico che economico, date le difficoltà incontrate nell’aggiornare le sue strutture per tenerle al passo con i tempi e con le richieste delle Federazioni Internazionali.

TROPPE GARE IN FORSE - Se la Formula 1 è quindi salva fino al 2016, differente è il discorso per World Touring Car Championship, inserito quale gara di scorta, per il Campionato Superstars, cancellato, mentre è ancora aperta la partita circa il Campionato Mondiale Superbike visto che il tracciato è stato omologato da Fim e Fmi.

foto homepage: Sutton Images

Eleonora Ottonello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews