Oltre la Notizia: che cosa succede dopo la Prima Pagina?

 

A Roma la mostra "Regioni e testimonianze d'Italia"

Ancora tanti gli eventi, in corso o in apertura in questo mese di aprile, per festeggiare i 150 anni dell’Italia come nazione unica ed unita. Come nelle scorse settimane , WakeUpNews ha passato in rassegna per i suoi lettori gli appuntamenti più interessanti, spaziando tra la storia, l’arte, la cultura e anche l’enogastronomia per andare incontro a tutti gli interessi. Scopriamo insieme le segnalazioni di oggi, partendo da Roma.

Inaugurata ad inizio mese la mostra Regioni e Testimonianze d’Italia, aperta al pubblico fino al 3 luglio e dislocata in varie sedi, dal Complesso del Vittoriano al di Palazzo di Giustizia, dell’area di Castel Sant’Angelo e fino all’aeroporto Leonardo da Vinci (Fiumicino), aperto nel 1961 in occasione del Centenario dell’Unità. La sezione dedicata alle Regioni consta di diversi padiglioni, dove saranno presentate le peculiarità storiche, economiche e culturali di ogni realtà territoriale regionale: Piemonte, Toscana e Lazio, in primo piano per aver dato alla Nazione le sue tre capitali, sono ospiti d’eccezione al Vittoriano. Nelle sale dedicate alla storia piemontese sarà possibile conoscere le radici del processo unitario e le realtà in cui maturarono, gli ambienti della Torino di fine Ottocento e inizio Novecento, il ruolo di figure di spicco non solo della fase risorgimentale, ma anche nel secolo XX, come Luigi Einaudi, primo presidente della Repubblica nel 1948. Grazie alla collaborazione con il Quirinale nel padiglione è stato ricostruito il suo studio presidenziale, da cui operò durante i sette anni del suo mandato. Sezione dedicata anche al futuro delle Regioni, con spazi rivolti ad illustrare i progetti del prossimo quinquenni in termini di urbanistica e trasporti: un modo per vedere in anteprima l’Italia che ci aspetta. Tutto il programma è consultabile su www.italia150.it.

Spostiamoci proprio a Torino, e alla vicina Reggia di Venaria, per vedere che cosa ha in serbo la prima capitale italiana per questo 2011 di celebrazioni.

"Festa grande di aprile" il 29 aprile al Teatro Gobetti di Torino

La stagione primaverile del Teatro Stabile di Torino, ha in cartellone da marzo una serie di spettacoli, dibattiti ed approfondimenti per raccontare dal palcoscenico 150 anni di storia nazionale. La rassegna riprende il titolo dell’esposizione in corso alle Officine grandi riparazioni, Fare gli Italiani, ed ha come il progetto della mostra un nucleo primario di interesse: l’identità nazionale e il suo processo di formazione. Molti i nodi tematici affrontati in questo viaggio teatrale attraverso la storia, dalle vicende politico-istituzionali agli aspetti socio-economici, con attenzione alla vita quotidiana e reale, al confronto con fenomeni di massa come la rivoluzione dei trasporti, della comunicazione, dell’industria della cultura e dello svago (la radio, il cinema, la televisione). I prossimi spettacoli in programma alla Cavallerizza Reale saranno Sull’ordine e il disordine dell’ex Macello Pubblico (19 e 20 aprile), racconto della rivoluzione giacobina partenopea e della nascita della Repubblica Napoletana nel 1799 ideato e diretto da Enzo Moscato, e Senza prigioni, senza processi. Racconto della Repubblica Romana di Ascanio Celestini (28 e 29 aprile), da lui stesso chiamato Pro Patria per i valori di democrazia ed uguaglianza di cui l’evento narrato è portatore. Sempre il 29 aprile, ma al Teatro Gobetti, andrà in scena il testo di Franco Antonicelli, Festa grande di Aprile, con la regia di Gianfranco Frelli: un ricordo della Liberazione del 25 aprile 1945.

A Venaria sono invece iniziate le Cene Regali, serie di serate mangerecce nel favoloso scenario della Galleria Grande della Reggia.

La Galleria Grande della Reggia di Venaria allestita per le Cene Regali

I migliori chef interpreti delle diverse cucine regionali sono stati chiamati per presentare i loro piatti: da aprile a novembre avranno cadenza mensile le diverse cene regionali, viaggio tra le prelibatezze del nostro Paese. Dopo l’apertura dell’8 aprile con la cena dedicata alla regione Sardegna, toccherà alla Toscana (13 maggio), all’Emilia Romagna (10 giugno), alla Sicilia (15 luglio), alle Marche (30 settembre), a Puglia e Trentino-Friuli Venezia Giulia (ottobre, data da definire) e Piemonte (novembre, data da definire). La Reggia rende così omaggio all’alta cucina italiana e ai suoi protagonisti, i cuochi che accoglieranno visitatori ed appassionati di gourmet, unendo il piacere del palato a quello degli occhi: i clienti potranno infatti sedersi a tavola verso le 20,30, dopo aver partecipato alla visita della Reggia alle 19. Sono aperte per ora le prenotazioni contattando l’Ufficio Marketing della Venaria Reale ai numeri 011 4992305 e 011 4322674.

Ultimo evento da ricordare, sempre legato al 150° dell’Unità, è la mostra che Padova dedica ad una singolare tipologia di oggetti d’arte, i bozzetti bronzei. Circa ottanta statuette originali in bronzo, raffiguranti i grandi eroi del Risorgimento (Giuseppe Mazzini, Giuseppe Garibaldi, Camillo Benso Conte di Cavour e Vittorio Emanuele II)  e i principali monumenti nazionali, saranno esposti dal 21 aprile al 26 giugno nelle sale del Palazzo della Ragione: il titolo è proprio Scolpire gli Eroi. La scultura al servizio della memoria e si colloca come coronamento di una campagna di lavori di restauro del Palazzo, che l’Unità Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha finanziato nella città veneta in occasione dei 150 anni dell’Italia unita.

Laura Dabbene

Foto via:  www.italia150.it; http://www.teatrostabiletorino.it, http://www.lavenaria.it/

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews