Oltre la Notizia: che cosa succede dopo la Prima Pagina?

Napolitano in visita alla mostra al Vittoriano

Wakeupnews, in occasione del 17 marzo e della festa dell’unità nazionale, ha dedicato molto spazio ad eventi e appuntamenti, dalla notte tricolore romana alle celebrazioni fiorentine, ma così tante sono le iniziative per questo importante anniversario da rendere necessario occupare anche la rubrica del fine settimana dedicata agli aggiornamenti sui fatti passati in primo piano.

A Roma, capitale dell’Italia unita, una mostra al Vittoriano esalta la forza del sentimento nazionale e lo mostra come elemento identitario condiviso da nord a sud, di altissimo valore culturale e civile.
A visitarla ci sono già stati il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il titolo è Alle radici dell’identità nazionale. Italia Nazione Culturale e resterà aperta al pubblico sino al 2 giugno. L’allestimento raccoglie oltre 200 opere tra dipinti, sculture, documenti, libri antichi, fotografie, manufatti, mappe, cartine geografiche e filmati, offerti al pubblico per evidenziare quelle che sono le radici della civiltà nazionale italiana, piantate a fondo nella nostra storia politica come nella vivace creatività della nostra tradizione artistica. Per questo accanto ai ritratti di grandi personaggi storici, come Garibaldi, ci sono quelli di uomini eccellenti in tutte le varie discipline, con scrittori (Alessandro Manzoni), musicisti (Giuseppe Verdi, Arturo Toscanini), scienziati (Guglielmo Marconi), sportivi (Fausto Coppi, la nazionale di calcio), attori (Totò). Tra gli oggetti raccolti, simboli della storia dell’Italia e degli italiani, c’è anche una valigia  appartenuta ad uno dei numerosi emigranti. E poi la storica Olivetti 22, uno Stradivari, un vaso Venini, porcellane di Capodimonte, un abito della maison Gattinoni.

Sempre per celebrare il 150° dell’unità ha riaperto il complesso monumentale di Porta San Pancrazio, con solenne inaugurazione del Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina. Il complesso, restituito alla fruizione non solo dei romani ma di tutti i turisti, sarà parte integrante del sistema dei Musei Civici di Roma Capitale, e il suo obiettivo sarà quello di approfondire – attraverso documenti storici, opere d’arte, materiali multimediali e didattici – la storia, i luoghi e i personaggi di un momento fondamentale del Risorgimento: la Repubblica Romana del 1849. Il museo, posto proprio sul Gianicolo dove si consumò la breve esperienza della Repubblica, diventa così un nuovo punto di riferimento della memoria storica, a due passi dai monumenti di Giuseppe ed Anita Garibaldi.

In musica si è invece festeggiato la sera del 17 marzo al Teatro dell’Opera di Roma, con il maestro Riccardo Muti a dirigere l’orchestra e guidarla nell’esecuzione del Nabucco. A dispetto della Lega che ne vorrebbe fare l’inno dell’Italia federalista, e quindi in sostanza divisa, il Và pensiero di Giuseppe Verdi è echeggiato nella sala, giungendo alle orecchie di un pubblico giunto per riaffermare l’idea di un Paese uno e indivisibile. Questa certo la posizione del più illustre degli ospiti della serata, il presidente Giorgio Napolitano. Minori certezze sul presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, anche lui presente al concerto.

L’Italia di cioccolato in mostra a Torino

Ma Roma si sa è solo l’ultima delle capitali di questa nostra Italia ed anche le due precedenti, Torino e Firenze, stanno degnamente celebrando l’anniversario.

La città sabauda, fedele alla sua eccelsa tradizione artigiana di pasticceria e lavorazione del cioccolato, si è affidata a maestranze altrettanto ferrate in tema, quelle della Scuola del Cioccolato Perugina, per realizzare il più goloso degli omaggi alla penisola. Uno stivale di purissimo cioccolato fondente, presentato in Piazza Vittorio e qui visitabile fino al 3 aprile, completo dei principali edifici e monumenti! Non poteva mancare la Mole Antonelliana, naturalmente, ma scendendo verso sud si incontrano anche altre leccornie a base di burro di cacao: la torre di Pisa, la fontana maggiore di Perugia, il Colosseo, i bronzi di Riace e i templi agrigentini della famosa Valle.

Laura Dabbene

Foto via: www.viniesapori.net; www.quirinale.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews