Olimpiadi Londra 2012: tutti gli atleti dell’Italia per disciplina, parte 1/2

Un viaggio, cinque colori, tre sogni. Il viaggio: quello da 18 regioni italiane su 20 (solo Basilicata e Molise non saranno rappresentate alle Olimpiadi) per sbarcare nella capitale del Regno Unito, per 15 giorni capitale del mondo. I cinque colori: il rosso, il nero, il giallo, l’azzurro e il verde della bandiera olimpica. Tre sogni: quelli di oro, argento e bronzo che tormenteranno le notti del villaggio olimpico. E che, speriamo, si trasformino in quante più realtà possibili per la nostra spedizione sportiva a Londra.

L’Italia sarà presente in 28 delle 32 macro-discipline olimpiche (ad eccezione delle dolorose assenze nel calcio e nel basket ed in quelle abbastanza scontate di pallamano e hockey su prato): di seguito, in due appuntamenti tra oggi e domani, le discipline, gli atleti e le previsioni di medaglia della pattuglia azzurra.

ATLETICA (dal 3 al 12 agosto): tanti nomi, poche speranze concrete. Su tutti Alex Schwazer, che proverà a confermare il titolo olimpico nella 50 km di marcia e cercherà il podio anche nella 20 km, mentre nel triplo il fresco campione europeo Fabrizio Donato potrebbe tirare fuori il coniglio dal cilindro. Possibili outsider da finale la 4×100 e Nicola Vizzoni nel martello. Ko la Di Martino in campo femminile, le speranze di medaglia tra le donne sono ridotte al lumicino.

Gli atleti. Uomini: Emanuele Abate (110 hs), Josè Reynaldo Bencosme De Leon (400 hs), Fabio Cerutti (4×100), Simone Collio (4×100), Marco De Luca (50 km marcia), Fabrizio Donato (salto triplo), Yuri Floriani (3000 siepi), Daniele Greco (salto triplo), Rosario La Mastra (4×100), Davide Manenti (4×100), Diego Marani (4×100), Daniele Meucci (5000 e 10000), Ruggero Pertile (maratona), Lorenzo Povegliano (martello), Jacques Riparelli (4×100), Giorgio Rubino (20 km marcia) Alex Schwazer (20 e 50 km marcia) Gianmarco Tamberi (salto in alto), Nicola Vizzoni (martello). Donne: Giulia Arcioni (4×400), Chiara Bazzoni (4×400), Elena Maria Bonfanti (4×400), Marzia Caravelli (100hs), Rosaria Console (maratona), Nadia Ejjafini (5000 e 10000), Manuela Gentili (4×400), Anna Eleonora Giorgi (20 km marcia) Libania Grenot (200, 400 e 4×400), Gloria Hooper (200), Anna Incerti (maratona), Simona La Mantia (salto triplo), Elisa Rigaudo (20 km marcia), Elena Romagnolo (5000), Chiara Rosa (peso), Silvia Salis (martello), Maria Enrica Spacca (4×400), Valeria Straneo (maratona), Silvia Weissteiner (5000).

BADMINTON (dal 29 luglio al 5 agosto): si riconferma dopo Pechino 2008 la sola Agnese Pellegrini. Una vittoria al Bahrain International nel 2011, gli ottavi di finale agli Europei 2012. Un passaggio del turno olimpico sarebbe già un successo e magari accenderebbe qualche riflettore in più su una disciplina tanto spettacolare quanto poco diffusa.

Gli atleti. Donne: Agnese Allegrini.

BEACH VOLLEY (dal 28 luglio al 2 agosto): con la coppia femminile Cicolari-Menegatti, stabilmente nei quartieri alti del ranking mondiale, il sogno-medaglia non è più un miraggio. La pool F sembra essere abbastanza agevole per il loro passaggio del turno, poi si vedrà. Decisamente più dura per l’altra coppia Lupo-Nicolai: nella loro pool qualificazione ci sono i numero uno al mondo Alison-Emanuel.

Gli atleti. Uomini: Daniele Lupo e Fabio Nicolai. Donne: Greta Cicolari e Marta Menegatti.

CANOA (dal 29 luglio all’11 agosto): la regina Josefa Idem alla caccia della sesta medaglia nella sua ottava Olimpiade. Tra gli uomini Daniele Molmenti nel K1 slalom potrebbe piazzare il colpaccio.

Gli atleti. Uomini: Maximilian Benassi (K1 1000), Pietro Camporesi (C2 slalom), Stefano Cipressi (C1 slalom), Niccolò Ferrari (C2 slalom), Daniele Molmenti (K1 slalom). Donne: Clara Giai Pron (K1 slalom), Josefa Idem (K1 500), Norma Murabito (K1 200).

CANOTTAGGIO (dal 28 luglio al 4 agosto): i tempi dei fratelli Abbagnale e delle medaglie a pioggia è finito, ma le speranze non sono da accantonare del tutto. Quattro di coppia assoluto e quattro senza pesi leggeri cercheranno di salire sul podio, grazie all’apporto di ex-medagliati olimpici (vedi il capovoga quattro di coppia Raineri). Per le donne un solo equipaggio per migliorare la finale B dei mondiali 2011. Ma il canottaggio, nelle acque del Tamigi, sarà facile territorio di medaglia britannico.

Gli atleti. Uomini: Luca Agamennoni (4 senza), Romano Battisti (2 di coppia), Andrea Caianello, (4 senza p.l.), Vincenzo Capelli (4 senza), Lorenzo Carboncini (2 senza), Daniele Danesin (4 senza p.l.), Francesco Fossi (4 di coppia), Pierpaolo Frattini (4 di coppia), Rossano Galtarossa (riserva), Martino Goretti (4 senza p.l.), Elia Luini (2 di coppia p.l.), Marcello Miani (3 senza p.l.), Niccolò Mornati (2 senza), Mario Paonessa (4 senza), Paolo Perino (riserva), Simone Raineri (4 di coppia), Pietro Ruta (2 di coppia p.l.), Alessio Sartori (2 di coppia), Matteo Stefanini (4 di coppia), Simone Venier (4 di coppia). Donne: Sara Bertolasi (2 senza), Claudia Wurzel (2 senza).

CICLISMO (dal 28 luglio al 12 agosto): una grande squadra su strada, alla quale manca però la punta di diamante. Paolini potrebbe dire la sua allo sprint, Nibali potrebbe cercare lo spunto in caso di corsa dura, ma i postumi del Tour nelle gambe rischiano di pesare. Pinotti nella crono alla ricerca di una top five. Meglio tra le donne: Giorgia Bronzini favorita d’obbligo su strada, ma anche Guderzo (bronzo a Pechino), Cantele e Baccaille possono dire la loro. Nella mountain bike il bronzo mondiale Eva Lechner potrebbe essere la nuova Paola Pezzo?

Gli atleti. Uomini: Manuel De Vecchi (bmx), Marco Aurelio Fontana (mtb), Gerhard Kerschbaumer (mtb), Sacha Modolo (strada), Vincenzo Nibali (strada), Luca Paolini (strada), Marco Pinotti (strada, crono), Matteo Trentin (strada), Elia Viviani (pista omnium). Donne: Monia Baccaille (strada), Giorgia Bronzini (strada), Noemi Cantele (strada), Tatian Guderzo (strada), Eva Lechner (mtb).

Le “farfalle azzurre”, speranza italiana nella ritmica (raisport.rai.it)

GINNASTICA (dal 28 luglio al 12 agosto): sogni d’oro con la ritmica delle Farfalle Azzurre. Nell’artistica Matteo Morandi e Vanessa Ferrari punte di diamante, ma per il podio (da contendere alle solite corazzate dell’Est), servirà davvero la perfezione.

Gli atleti. Uomini: Matteo Angioletti (artistica squadre), Alberto Busnari (artistica squadre), Flavio Cannone (trampolino elastico), Matteo Morandi (artistica squadre), Paolo Ottavi (artistica squadre), Enrico Pozzo (artistica squadre). Donne: Elisa Blanchi (ritmica squadre),  Julieta Cantaluppi (ritmica individuale), Francesca Deagostini (artistica squadre), Erika Fasana (artistica squadre), Carlotta Ferlito (artistica squadre), Vanessa Ferrari (artistica squadre), Romina Laurito (ritmica squadre), Marta Pagnini (ritmica squadre), Elisabetta Preziosa (artistica squadre), Elisa Santoni (ritmica squadre), Anzhelica Savrayuk (ritmica squadre), Andreea Stefanescu (ritmica squadre).

JUDO (dal 28 luglio al 3 agosto): uno dei tornei più indecifrabili, dato che le categorie di peso si scontrano per la medaglia tutte in un solo giorno, a ripetizione. La Quintavalle a cerca del fantastico bis nella 57 kg, mentre tra gli uomini Elio Verde nella 60 kg potrebbe essere la rivelazione.

Gli atleti. Uomini: Antonio Ciano (81 kg), Francesco Faraldo (66 kg), Roberto Meloni (90 kg), Elio Verde (60 kg). Donne: Erica Barbieri (70 kg), Rosalba Forciniti (52 kg), Edwige Gwend (63 kg), Elena Moretti (48 kg), Giulia Quintavalle (57 kg).

LOTTA (dal 5 al 12 agosto): altro sport olimpico a dir poco indecifrabile per stabilire un favorito. Basti pensare che solo 2 campioni olimpici in carica del 2008 sono riusciti a qualificarsi. Non ce l’ha fatta neanche il nostro Andrea Minguzzi, oro 2008: le speranze azzurre sono tutte sulle spalle del solo Timoncini nella greco-romana.

Gli atleti. Uomini: Daigoro Timoncini (greco-romana 96 kg).

NUOTO (dal 28 luglio al 4 agosto – 9 e 10 agosto fondo): il Dream team italiano è quello in vasca. La coppia-gossip Magnini-Pellegrini è chiamata a mettere a tacere le malelingue con i risultati in vasca, ma altre medaglie si attendono anche da Scozzoli nei 100 rana, dalla 4×100 mista maschile, dalla 4×200 stile femminile e dalla Filippi. Da non sottovalutare il fondo: sia Cleri che la Grimaldi sono assolutamente da medaglia.

Gli atleti. Uomini: Marco Belotti (200 sl, 4×200 sl), Valerio Cleri (10 km fondo), Gabriele Detti (1500 sl), Alex Di Giorgio (4×200 sl), Mirco Di Tora (100 dorso, 4×100 mista), Luca Dotto (50 sl, 100 sl, 4×100 sl), Riccardo Maestri (4×200 sl), Gianluca Maglia 4×200 sl), Filippo Magnini (100 sl, 4×100 sl, 4×200 sl, 4×100 mista), Luca Marin (400 misti), Marco Orsi (50 sl, 4×100 sl, 4×100 mista), Gregorio Paltrinieri (1500 sl), Mattia Pesce (100 rana, 4×100 mista), Samuel Pizzetti (400 sl, 4×200 sl), Sebastiano Ranfagni (200 dorso), Matteo Rivolta (100 farfalla, 4×100 mista), Andrea Rolla (4×100 sl), Michele Santucci (4×100 sl), Fabio Scozzoli (100 rana, 4×100 mista), Federico Turrini (200 misti, 400 misti). Donne: Arianna Barbieri (100 dorso, 4×100 mista), Ilaria Bianchi (100 farfalla, 4×100 mista), Chiara Boggiatto (200 rana, 4×100 mista), Erica Buratto (4×100 sl), Diletta Carli (4×200 sl), Erika Ferraioli (50 sl, 4×100 sl), Alessia Filippi (200 dorso), Elena Gemo (100 dorso, 4×100 mista), Martina Grimaldi (10 km fondo), Michela Guzzetti (100 rana, 4×100 mista), Laura Letrari (4×100 sl), Alice Mizzau (4×100 sl, 4×200 sl, 4×100 mista), Alice Nesti (4×200 sl), Federica Pellegrini (200 sl, 400 sl, 4×100 sl, 4×200 sl, 4×100 mista), Stefania Pirozzi (400 misti).

NUOTO SINCRONIZZATO (dal 5 al 10 agosto): Italia assente a squadre e presente solo nel duo. Un posto tra le top ten sarebbe già di rilievo.

Gli atleti. Donne: Giulia Lapi (duo), Mariangela Perrupato (duo).

PALLANUOTO (dal 29 luglio al 12 agosto): sogni e ricordi di gloria. Dalla leggendaria finale di Barcellona ’92 all’oro di Sidney del Setterosa. Un lentod eclino fino al 2008, poi la rinascita negli ultimi anni con l’oro maschile ai Mondiali 2012 e quello femminile agli Europei 2012. Le avversarie sono tante e forti (tra tutte l’Ungheria maschile, a caccia di un pazzesco poker olimpico), ma i due “sette” italiani sono tra i favoriti.

Gli atleti. Uomini: Matteo Aicardi, Maurizio Felugo, Pietro Figlioli, Deni Fiorentini, Valentino Gallo, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Niccolò Gitto, Giacomo Pastorino, Amaurys Perez, Danijel Premus, Cristian Presciutti, Stefano Tempesti. Donne: Simona Abbate, Roberta Bianconi, Elisa Casanova, Aleksandra Cotti, Tania Di Mario, Giulia Emmolo, Teresa Frassinetti, Elena Gigli, Giulia Gorlero, Allegra Lapi, Anikò Pelle, Federica Radicchi, Giulia Guidasci Rambaldi.

Domani online: pallavolo, penthatlon, pesi, pugilato, scherma, sport equestri, taekwondo, tennis, tennistavolo, tiro a segno, tiro a volo, tiro con l’arco, triathlon, tuffi e vela.

Francesco Guarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews