Olimpiadi Londra 2012: settima la staffetta italiana nel 4X200 stile libero

Londra – Ennesima delusione per la Nazionale azzurra di nuoto. Dopo il record italiano nelle batterie mattutine, la staffetta italiana nella 4X200 donne, si classifica al settimo posto.

Campionesse europee in carica, con il titolo conquistato a Debrecen lo scorso maggio, le italiane questa mattina avevano ottenuto un ottimo tempo, un 7:52.75 che gli era valso il record italiano e il quarto tempo totale di qualificazione.

Nella finale di questa sera la squadra composta da Alice Mizzau, Alice Nesti, Diletta Carli e Federica Pellegrini è apparsa però spenta e decisamente più lenta, realizzando un tempo totale di ben 4 secondi più alto della qualificazione, 7:56.30, che le ha relegate al settimo posto.

Già dalla prima vasca, nella quale gli Stati Uniti hanno schierato Missy “missile” Franklin, l’Australia Bronte Barrat, bronzo nei 200 stile libero, e la Francia Camille Muffat, argento nei 200 stile libero, Alice Mizzau veniva lasciata in ultima posizione, realizzando un tempo di 1:58.93, prestazione molto al di sotto del personale di questa mattina.

Nella seconda frazione la situazione è peggiorata e Alice Nesti non è riuscita a recuperare, realizzando un 2:03 che ha definitivamente eliminato la squadra italiana dalla gara e dal podio. La frazione nuotata da Diletta Carli conferma l’ottava posizione delle azzurre, e poco può fare nell’ultima frazione Federica Pellegrini che, con un tempo parziale di 1:57.30 fa risalire l’Italia in settima posizione.

kids468x60

Gli Stati Uniti di Franklin e Schmitt, oro ieri nei 200 stile libero, volano alti e conquistano il record olimpico, con un vantaggio di ben due secondi sulle seconde classificate. L’argento va all’Australia, campione a Pechino 2008, che per la finale ha sostituito tutte e quattro le atlete, rispetto alle batterie di questa mattina. Il bronzo va invece alla Francia, che dimostra di aver costruito una squadra solida e compatta.

La delusione per le atlete italiane e per l’intera nazionale azzurra è cocente, soprattutto alla luce delle dichiarazione di questa mattina, rilasciate dalla Pellegrini subito dopo le qualificazioni: «Siamo molto affiatate, questa è la nostra carta vincente. Non sono traumatizzata dai risultati nei 400 e 200, sogniamo ancora».

E il sogno delle azzurre si è invece infranto questa sera, di fronte alla solidità e alla velocità delle avversarie americane e australiane, certo, ma le condizioni generali degli atleti italiani nel nuoto devono forse far riflettere sull’occasione perduta di questa olimpiade.

Risultati parziali staffetta italiana:

Prima frazione – Alice Mizzau: 1:58.93

Seconda frazione – Alice Nesti: 2:03

Terza frazione – Diletta Carli: 1:59.71

Quarta frazione – Federica Pellegrini: 1:57.06

Classifica finale:

1 Stati Uniti 7:42.92 OR

2 Australia 7:44.41

3 Francia 7:47.49

4 Canada 7.50.65

5 Gran Bretagna 7:52.37

6 Cina 7:53.11

7 Italia 7:56.30

8 Giappone 7:56.73

                                                                                                                                      Martina Greco

Ti è piaciuto questo articolo?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews