Olimpiadi Londra 2012, Ciclismo: un’oro al ‘Vino’

L'arrivo: Vinokourov brucia Uran Uran

LondraAleksandr Vinokurov è il campione olimpico nel ciclismo su strada; sul traguardo del Mall, davanti a Buckingham Palace, è il kazako a vincere l’oro, battendo il compagno di fuga Uran, colombiano. Terzo e medaglia di bronzo il norvegese Kristoof. Ottavo Paolini, migliore degli azzurri.

Il sogno olimpico del team britannico non si è dunque realizzato; una giornata di attacchi e scatti, con una fuga partita già dopo soli 20 km, ha impedito a Cavendish di ottenere l’oro olimpico. Wiggins, Millar, Froome e Stannard non sono riusciti a tenere compatto il gruppo per portare alla volata conclusiva il capitano unico e campione del mondo.

La corsa è vissuta su una fuga iniziata quando il gruppo era ancora a Londra; tra i dodici fuggitivi c’era anche l’azzurro Pinotti e la tattica di molte squadre sembrava mirata a mettere da subito al lavoro il team britannico, a completa disposizione del campione del mondo Mark Cavendish. Il percorso, privo di asperità veramente impegnative e concluso con più di quaranta chilometri di pianura, sembrava pensato per un arrivo in volata.

kids468x60

Gli uomini in fuga sono poi stati raggiunti da un gruppo di contrattaccanti, con Nibali e Paolini, e a lungo i ventidue di testa hanno mantenuto un vantaggio sul gruppo attorno al minuto. Nel finale l’attacco è stato rilanciato, in particolare dalla Svizzera che ha attaccato per portare in vantaggio il suo capitano Cancellara. Proprio una caduta di Cancellara negli ultimi dieci chilometri ha spezzato il gruppo dei fuggitivi e predisposto il terreno per l’attacco di Uran, rintuzzato da Vinokurov: i due non sono più stati ripresi dai compagni di fuga fino al traguardo.

La vittoria di Vinokurov, già argento a Sidney, è il coronamento di una carriera che ha fatto di lui un monumento dello sport kazako. Il trentottenne ciclista della Astana, squadra sponsorizzata proprio dal suo paese e che prende il nome dalla capitale, un anno fa sembrava ormai sull’orlo del ritiro: durante la nona tappa del Tour de France rimase vittima di una caduta, rompendosi il femore.

Vinokurov era anche stato coinvolto nel 2006 nell’Operacion Puerto e squalificato nel 2007 per pratiche di trasfusione illecita, prima di tornare alle corse e conquistare numerose vittorie di prestigio, tra cui due Liegi – Bastogne – Liegi.

Andrea Bosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews