Oetzi, l’uomo venuto dal ghiaccio, compie 20 anni

Oetzi, la mummia del Similaun

BOLZANO – Quando il 19 settembre del 1991 il suo corpo fu rinvenuto su un ghiacciaio al confine tra l’Austria e l’Italia, quell’uomo vissuto più di 5000 anni fa non pensava certo di diventare così famoso. Le Alpi tirolesi dell’Oetzal, dove una coppia di turisti si è accorta della sua presenza, gli hanno dato in nome, e così la mummia del Similaun è per tutti oggi, semplicemente, Oetzi.

Anni di studi e analisi hanno raccontato molto di questo sfortunato cacciatore, che trovò la morte tra le montagne dell’Alto Adige, ma soprattutto il tempo ha visto crescere intorno a lui un’attenzione che culmina nel 2011 nel ventennale del ritrovamento, con una serie di iniziative anche al di fuori del Museo Archeologico di Bolzano dove è conservato.

La città altoatesina gli dedicherà una mostra temporanea (ÖTZI20), ma la suggestione sarà massima nel centro di Umhausen, dove è stato allestito un intero villaggio preistorico, vicinissimo all’habitat naturale del periodo neolitico in cui Oetzi visse. Si tratta di un vero parco tematico, con molte informazioni sullo stile di vita di allora (la caccia, la vita nei campi, le abitazioni, il vestiario), la cui apertura è prevista per il 7 maggio.

kids468x60

Tutta l’estate la vallata metterà l’uomo dei ghiacci in primo piano e il Consorzio Turistico dell’Oetztal ha già in calendario escursioni guidate nei luoghi del ritrovamento e ai numerosi siti archeologici della zona, con gite speciali alla scoperta delle erbe medicinali e officinali usate da millenni oppure per conoscere meglio la fauna locale. Sarà grande festa anche per i bambini e le loro famiglie: dopo la festa del 17 luglio a Niederthai, il mese di agosto vedrà un Oetzi-camp per piccoli esploratori del neolitico.

La mummia di Similaun al centro anche della rassegna d’arte, letteratura e natura ARTeVENT, nel piccolo borgo d’alta montagna di Vent dal 31 luglio al 21 agosto: l’appuntamento più curioso sarà un simposio di scultura dedicato tutto a Oetzi.

Per chiunque voglia saperne di più si rimanda alla pagina Facebook dedicata all’uomo dei ghiacci, con notizie e curiosità.

Il 19 settembre chiusura ufficiale della stagione turistica estiva e della celebrazioni: dopo tante attenzioni Oetzi tornerà a sentirsi solo nel museo di Bolzano!

Redazione

Foto via http://www.bolzano.net/museoarcheologico.htm; www.partschins.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews