Obama, un “verde” Natale alla Casa Bianca

A basso consumo il grande albero posto nella zona sud del giardino della White House, con decorazioni fatte a mano e in pasticceria

di Barbara D’Alessandro

Barack Obama

Forse ha l’anticonformismo nel dna. O forse, più semplicemente, non ha paura di cambiare. Fatto sta che Barack Obama, il quarantaquattresimo presidente degli Stati Uniti, non ha voluto adeguarsi alla tradizione nemmeno con una cosa “piccola piccola” come l’annuale accensione dell’albero di Natale della Casa Bianca. La cerimonia fu inaugurata per la prima volta nel lontano 1923, anno in cui era in carica come capo supremo di Stato  Calvin Coolidge, e da quel giorno ogni anno all’inizio del periodo natalizio tutti i presidenti americani hanno acceso le luci dell’albero più famoso degli States, premendo un bottone davanti a centinaia di spettatori televisivi  e radiofonici e dando simbolicamente il via al mese di festeggiamenti, il tutto seguito da  un grande concerto a tema natalizio. Quest’anno però Barack ha scelto di innovare e  non fare tutto da solo: la first lady Michelle e le due figlie Sasha e Malia hanno premuto il bottone insieme a lui, sorridenti e serene come sempre, consapevoli forse questa volta di avere un’ulteriore buona ragione. Il National Christmas Tree del 2009 vanta infatti il notevole primato di albero più ecologico nella storia della Casa Bianca: le sue decorazioni sono interamente fai-da-te, prodotte dai pasticceri di Washington che si sono ingegnati nel riprodurre in pan di zenzero ogni sorta di oggetto decorativo, tra cui spiccano il pollice verde di Michelle e il suo famoso orto, oltre a Bo, il cane degli Obama. Inoltre l’abete (alto quasi otto metri) sarà a basso consumo: i 750 fili luminosi avranno un dispendio di soli 6 mila watt di energia, contro i 18 mila della precedente gestione Bush.

Insomma Barack rimane fedele, almeno nelle piccole cose, alle promesse fatte, senza deludere il suo elettorato “verde” che aveva già esultato in precedenza per le tante iniziative tutte all’insegna dell’ecologia.

albero-di-natale-casa-bianca-washington

National Christmas Tree

Alcuni esempi: le norme anti-inquinamento riguardanti le emissioni delle automobili che dovranno riuscire a fare almeno 15 km con un litro di benzina, quando un’auto dell’americano medio oggi ne percorre 7 se non ancor meno. Provvedimento, questo, vantaggioso  per l’ambiente ma anche per il portafoglio: si parla circa 2800 dollari di risparmio del proprietario per l’intera vita del veicolo. Da non dimenticare inoltre sono le recenti normative contro il fumo, che prevedono anche un tentativo di “affossare” le campagne pubblicitarie (gli spot saranno trasmessi solo in bianco e nero e alcune espressioni come “sigarette leggere” e “con poco catrame” saranno vietate) oltre alla riduzione delle sostanze chimiche consentite e del tasso di nicotina. Da tutto ciò e dal conseguente aumento dei prezzi gli esperti si aspettano la riduzione del numero dei fumatori e quindi anche delle cicche gettate a terra, uno degli oggetti in assoluto più inquinanti e dannosi per il nostro pianeta. (E che dire delle emissioni di anidride carbonica e dei milioni di alberi tagliati per produrre la carta delle sigarette?)

Senza contare l’aspetto più importante della politica ecologica di Obama, che punta da sempre sull’energia rinnovabile: solare, eolica, idrica. Un impegno che il presidente deve portare avanti per rendere l’America meno dipendente dalle importazioni straniere e per creare posti di lavoro, oltre che per donare la speranza di un futuro migliore a uno Stato, e un mondo, decisamente in crisi.

Per adesso, ma solo perché a Natale si è tutti più buoni, sforziamoci di non pensare al vertice di Copenaghen e accontentiamoci del pan di zenzero, un piccolo (e gustoso) cambiamento per una grande rivoluzione verde.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Obama, un “verde” Natale alla Casa Bianca

  1. Pingback: Obama, un “verde” Natale alla Casa Bianca | Politica Italiana

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews