‘Nymphomaniac’, il trailer a tinte porno del nuovo film di Von Trier

Il teaser poster del film

Il teaser poster del film

È bastato pubblicare un trailer di due minuti per scatenare le ire della censura di YouTube, che ha provveduto subito a rimuoverlo dal proprio database, causa i suoi contenuti sessualmente espliciti: stiamo parlando di Nymphomaniac, il film scandalo di Lars Von Trier che farà il suo ingresso nelle sale danesi in versione softcore il 25 dicembre diviso in due parti, ciascuna di due ore. La versione esplicita, stando alle voci, sarà invece proiettata al prossimo Festival di Cannes, e, a giudicare dalle prime immagini contenute nel trailer incriminato, potrebbe davvero rivelarsi uno dei film più scandalosi, controversi e provocatori degli ultimi anni.

LA TRAMA – Protagonista di Nymphomaniac è l’attrice Charlotte Gainsbourg (alla sua terza collaborazione con Von Trier dopo Antichrist e Melancholia), nel ruolo di Joe, una donna dall’appetito sessuale davvero insaziabile. La notte di un freddo inverno, Joe viene trovata sanguinante in un vicolo dal vecchio scapolo Seligman (intepretato da Stellan Skarsgård), il quale la porterà nel suo appartamento per curarle le ferite e le chiederà dettagli sulla sua vita. Joe, attraverso otto capitoli, racconterà all’uomo la sua storia ricca di interazioni, sesso e incidenti di percorso.

IL CAST – Nel cast compaiono anche Shia LaBeouf (che ha già posato senza veli per il video di Fjögur Píanó dei Sigur Rós), Uma Thurman (Kill Bill), Jamie Bell (Billy Elliot) e Willem Dafoe (Antichrist), tutti rappresentati in un vero e proprio orgasmo collettivo nel poster del film, pubblicato qualche settimana fa.

L'attrice Uma Thurman in un 'orgasmico' poster del film

L’attrice Uma Thurman in un ‘orgasmico’ poster del film

DISTRIBUZIONE VACANTE – Mentre il mercato cinematografico europeo e americano si è mostrato disponibile a distribuire Nymphomaniac già a partire da gennaio 2014, le distribuzioni italiane sembrano ancora piuttosto titubanti. «Lars mi ha detto che è felice della scelta di distribuire due versioni del film» ha affermato la produttrice Vesth in un’intervista a Screen Daily. «Per lui è molto importante poter mettere in circolo la versione lunga, per ragioni artistiche, ma comprende che dobbiamo anche assecondare le distribuzioni mondiali. È nel suo interesse che il film possa essere proiettato in territori differenti. Se avessimo avuto una sola versione, Lars avrebbe dovuto cedere a maggiori compromessi e i distributori di tutto il mondo avrebbero finito col censurarlo. Dividere il film in due edizioni tutela il pubblico straniero. Entrambe le versioni sono adatte al pubblico, ma di certo, quando si vira sull’estremo, le possibilità di distribuzione cominciano a ridursi».

Sebbene sia stato rimosso da YouTube, il trailer è ancora disponibile sul sito ufficiale del film e su Vimeo. La visione del video è stata ritenuta inadatta a un pubblico minore di 18 anni. A voi giudicare.

(Foto: bestmovie.it; moviesushi.it)

David Di Benedetti

@davidibenedetti

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews