Nuovo inno Pdl, J-Ax: “Domani denuncio Berlusconi, buonanotte, incredibile c.”

Milano - Il nuovo inno del Pdl, scritto di getto da Berlusconi e presentato in anteprima ieri sera agli ospiti del vertice di Villa Gernetto, inizia a far discutere ancor prima di essere ascoltato.
Oggetto della contesa in questo caso, non sono infatti nè la musica nè in contenuti politici, ma il testo dell’inno, un plagio secondo alcuni, della celebre canzone degli Articolo 31 “Gente che spera” (video sotto).

E’ lo stesso Alessandro Aleotti meglio conosciuto come J-Ax, il celebre rapper degli Articolo 31, a rendere nota la somiglianza tra il suo pezzo ed il nuovo inno di battaglia dell’ex Premier.
Il cantante milanese ha infatti ieri rilasciato il seguente tweet: “Domani denuncio Berlusconi. Buonanotte. Incredibile cazzo.”
La dichiarazione di J-Ax ha subito fatto il giro delle redazioni, anche se per ora non c’è ancora un comunicato ufficiale ma solo un altro tweet in cui chiede di attendere qualche ora perchè sta “ridendo troppo per scrivere”.

Resta ora da capire se si tratti di uno scherzo teso dal rapper a Berlusconi, per il quale non ha mai certamente dimostrato grande stima, oppure se davvero egli voglia decidere di intraprendere vie legali per il plagio.
Resta anche da capire, se realmente di plagio si tratta. La frase incriminata sarebbe principalmente  questa: “Noi siamo il Popolo della Libertà, gente che spera, che lotta e che crede nel sogno della libertà”, che ricalcherebbe il testo degli Articolo 31: ”Noi, gente che spera cercando qualcosa di più in fondo alla sera noi, gente che passa e che va, cercando la felicità”.

La somiglianza, nella realtà, sta tutta nell’utilizzo del termine “gente che spera”, non proprio un neologismo di cui il signor Aleotti puo’ considerarsi padrone. Per il resto non c’è molta affinità tra le due liriche se non che entrambe risultano davvero banali.
L’unico problema per il Cavaliere è che se il rapper volesse davvero denunciarlo per plagio, in questa occasione non potrà nemmeno scaricare la colpa sul maestro Apicella, dato che il paroliere si trova momentaneamente in Honduras a godersi la spiaggia e  la sua avventura nel reality “L’isola dei Famosi”.

Le parole del nuovo inno del Pdl: La gente che resisterà

Gente che ama la luce, che non prova invidia e odiare non sa.
Gente che non ha rancore e ha come valore la sua libertà e porta insieme una bandiera nuova, che non si arrende e non si arrenderà, che lotta per la verità, è questo il popolo della libertà.
Grande sogno che ci unisce, un sogno si realizzerà, grande la forza che ci chiama, la forza che ci dice che il bene vincerà per sempre.
Grande la voglia di votare, la voglia di cambiare l’Italia che verrà.
Noi siamo il popolo della libertà.
Gente che crede e che lotta, che crede nel sogno della libertà, gente che prende la mano, che guarda lontano, che resisterà e porta insieme una bandiera nuova, che non si arrende e non si arrenderà, che lotta sempre per la verità.
È questo il popolo della libertà.
Grande è il sogno che ci unisce, il nostro sogno che si realizzerà, grande la forza che ci chiama, la forza che ci dice che il bene vincerà per sempre.
Grande la voglia di lottare, la voglia di cambiare l’Italia che verrà.
Noi siamo il popolo della libertà, noi siamo il Popolo della libertà

Il video di “Gente che spera” degli Articolo 31.

 

Davide Lopez

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews