Ntv: lettera aperta a Monti per denunciare lo scandalo delle stazioni romane

Una foto della "gabbia" (la stampa.it)

Roma - Ntv ha acquistato una pagina sui principali quotidiani italiani e ha inviato una lettera aperta al presidente del Consiglio Mario Monti per denunciare lo stato di “abbandono” della stazione di Tiburtina e la “ridicola gabbia” dell’ex Air Terminal di Ostiense.

La compagnia privata promotrice del treno ad alta velocità Italo si rivolge direttamente a Mario Monti, corredando il suo appello con foto delle due stazioni:  «Al suo governo – si legge nell’avviso a pagamento – sfugge, forse, lo stato di “abbandono” della stazione Tiburtina. La nuova avveniristica struttura progettata per l’Alta velocità e per accogliere un flusso di 300mila viaggiatori al giorno è costata ai contribuenti italiani oltre 300 milioni di euro». Inaugurata «con grande sfarzo due volte», oggi «nella stazione scelta dai nuovi treni Italo non esistono ancora indicazioni per i viaggiatori, bar, librerie, edicole, ristoranti, negozi, segnaletica, parcheggi, viabilità, mentre il degrado rischia già di corrodere parti della struttura».

All’ex air Terminal di Ostiense, prosegue Ntv, «una ridicola gabbia imprigiona i viaggiatori, costringendoli a un’assurda e insicura gimkana per raggiungere i binari». E’ questa, si chiede Ntv, «l’accoglienza che riserviamo a un’impresa che, in un periodo di profonda crisi, dà un segnale di fiducia al Paese, investe risorse private e crea sviluppo e occupazione?».

Alberto Staiz

Foto homepage: travelblog.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews