Niente Tares per chi adotta un cane a Solarino

Niente Tares per chi adotta un cane

Niente Tares per chi adotta un cane

Siracusa - È una grave piaga sociale quella delle condizione dei canili italiani, tenuti in stati di degrado a causa dei costi di gestione troppo elevati rispetto all’insufficienza economica dei comuni. Inoltre il fenomeno dell’abbandono degli animali non appresta ad arrestarsi e molte sono le famiglie che preferiscono acquistare un cane piuttosto che adottarne uno, aggravando così l’inevitabile situazione del randagismo.

ABOLIZIONE DELLA TARES PER CHI ADOTTA UN CANE - Ha provato a far fronte a questo gravoso problema il sindaco del comune di Solarino, in provincia di Siracusa, Sebastiano Scorpo. Facendo un approssimativo calcolo sulle finanze investite per la cura degli animali, che ammontano a circa 54mila euro annui, il sindaco ha commentato che la spesa per i cani è maggiore a quella per l’assistenza familiare e ha così deciso di ristabilire un ordine economico abolendo il pagamento della Tares ai cittadini disponibili ad adottare un cane randagio. L’adozione dovrà ovviamente essere autenticata e certificata e si svolgerà con l’ausilio dei vigili, incaricati di controllare, due volte l’anno, le condizioni di vita e lo stato di salute dell’animale. Oltre ad un chiaro segnale etico e sociale per la salvaguardia degli animali, il gesto di Sebastiano Scorpo potrebbe funzionare come toccasana per i bilanci, poiché il comune risparmierebbe circa 1500 euro per ogni cane adottato.

UN’EMERGENZA CONDIVISA - L’iniziativa lodevole è stata accolta con piacere dai cittadini di Solarino e potrebbe aiutare a risolvere il problema della sovrabbondanza di cani negli istituti palesemente non in grado di accoglierli. L’emergenza è sentita in tutta la penisola italiana è recentemente sono stati stanziati 300mila euro per la prevenzione del randagismo, ma la cifra sembra essere iniqua di fronte alle gravi esigenze dei comuni. Anche la proposta di trasferire alcuni cani nel nord Italia sembra non essere sufficiente, visto che l’emergenza è sentita in tutto il Paese.

Alessia Telesca

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews