Neuro 2016: Italia – Svezia 1-0, pagelle azzurrabili. Cattivissimo Eder e i Minchions

Da Euro 2016 e Neuro 2016 il passo è breve: lo facciamo assieme a pie' pari con le pagelle azzurrabili di Italia-Svezia 1-0. Tra Minions, gol di Eder (giuro!) e sparizioni di Giaccherini

italia-svezia-euro-2016-eder

Eder esulta per il gol del vantaggio. Non segnava dalla prima guerra punica (Facebook: Nazionale Italiana di Calcio)

Due partite, due vittorie, tre gol e non più di quattro tiri in porta complessivi. Una congiunzione astrale del genere aveva meno probabilità solo della vittoria di Giachetti a Roma domenica. Ma già che ci siamo, continuiamo a sognare. Noi, non Giachetti: Italia-Svezia finisce 1-0 per gli azzurri. Tra Minions sugli spalti, problemi di visibilità di Giaccherini e Ministeri della Difesa, la dose giornaliera di ignoranza è tutta racchiusa nelle pagelle azzurrabili del match.

ITALIA-SVEZIA 1-0, PAGELLE AZZURRABILI

BUFFON s.v.: all’85′ matura il sussidio per la disoccupazione. Master all’Actors Studio in comproprietà con Chiellini nel tentativo (riuscito) di beccarsi un’ammonizione al 93′. A cui segue il bestemmione numero 10.000 in carriera: auguri. SEMINARISTA

BARZAGLI-BONUCCI-CHIELLINI voto 7 I MIGLIORI: ingaggiano un testa a testa con Ibra giocando a chi ce l’ha più grosso. Il casellario giudiziale. I piedi di Chiellini sono l’unica cosa più brutta del suo naso, ed ogni volta che cerca di impostare l’azione, Baresi si sfonda il cranio a capocciate nel muro. Ma per fare un gol ad una difesa così, devono chiamare LeBron James per buttarcela dentro con le mani. MINISTERO DELLA DIFESA

italia-svezia-euro-2016-ibrahimovic-chiellini

Chiellini sfila il portafogli a Ibrahimovic. Che ricambia trafugandogli il rame dal garage (REMY GABALDA/AFP/Getty Images – Facebook: Nazionale Italiana di Calcio)

CANDREVA voto 6: fa un lavoro oscuro. Portafogli negli armadietti, telefonini nei corridoi, occhiali da sole sulle mensole. Ogni tanto scodella un buon cross. Ma Eder di testa è utile come il dietologo per Galeazzi. CROISSANT

PAROLO voto 6,5: passa venti minuti a recuperare la rotula smarrita dopo un contrasto a centrocampo con Ibrahimovic. Ha due buone occasioni: la prima volta inciampa sul pallone, la seconda scheggia la traversa di testa e smadonna così poderosamente da far tremare il colonnato di san Pietro. PAROLO, SOLTANTO PAROLO

DE ROSSI voto 6: la fedina penale dell’ex suocero è più pulita dei suoi interventi a centrocampo. Esce per andare a firmare in Commissariato. TI FALCIO A MARTELLO (Dal 29′ s.t. THIAGO MOTTA s.v.: in realtà è entrato a inizio ripresa. Solo che c’ha messo mezz’ora per uscire dagli spogliatoi. IL MOVIOLONE)

GIACCHERINI voto 6,5: primo tempo evanescente, nella ripresa è sempre libero ma i compagni non lo vedono mai. Poi si scopre che il giardiniere dello stadio ha tagliato l’erba troppo alta. GIACCHERIGNOLO

FLORENZI voto 6,5: corre talmente tanto che a fine Europei andrà direttamente a Rio per la maratona. A piedi. MOTORINO (TRUCCATO) (Dal 39′st STURARO: quando Giaccherini a fine partita ha detto “Siamo una squadra con i coglioni”, lui era uno di quelli. MA CHI L’HA PORTATO?)

PELLÈ voto 5,5: ha una sola occasione ad inizio ripresa e non la finalizza benissimo. Sostituito, nel tragitto dal campo per destinazione al tunnel ingravida 7 tifose svedesi. Con lo sguardo. BELLO E IMPASSIBILE (Dal 15′ st ZAZA voto 6,5: entra in campo e l’allerta terrorismo si alza al livello rosso. Distrae la difesa svedese mostrando loro la cintura esplosiva, tanto quanto basta per spizzare di testa l’assist per Eder. ZAZAH AKHBAR)

italia-svezia-striscione-bionde-svedesi-9-mesi

Dichiarazioni di intenti (Facebook: Calciatori Brutti)

EDER voto 6,5: si è mosso di più il Colosseo negli ultimi 1500 anni che lui in in 80 minuti di partita. L’elettroshock gli ricorda di essere in campo e timbra il cartellino per il passaggio del turno degli azzurri. Più cattivo di Gru quando butta le banane dei Minions. Non abbiamo nulla contro gli oriundi, si intende. È contro le pippe naturalizzate che azzeccano una partita ogni 20 che abbiamo qualche perplessità. EDERA ORA

CONTE voto 7: nel primo tempo abbiamo (non) giocato come se ci avessero sconnesso il joystick della Playstation. Mettere in campo Thiago Motta e Sturaro sullo 0-0 denota la stessa aggressività di un’aragosta in pentola a fuoco lento. Poi Eder tira uno scaldabagno alle spalle di Isaksson e il mister esce ancora una volta a frangetta alta. Vince con compostezza: domani andrà all’Ikea a scambiare le istruzioni dei mobili con quelle delle librerie. LA GRANDE SFANGATA

SVEZIA voto 5: lo schema “Palla a Ibra e poi boh” è un po’ inflazionato. Soprattutto se gli altri 10 in campo, oltre ad avere qualche problema nei fondamentali, ce l’hanno anche con la mobilità articolare. Alla fin fine c’avete solo l’Ikea (e la figa, vabbè…). MINCHIONS

italia-svezia-minions

Una credibile rappresentazione grafica dei tifosi svedesi (Facebook: Calciatori Brutti)

CARESSA voto di castità: tra i vari tweet in tempo reale, ce n’è uno di @ZeroPregi che recita De Caressa me fa paura che sta così senza mai pippà. Ecco, rende l’idea. Gli diamo atto che il buon Fabio cerca con il ritmo e l’estro di rendere godibile una partita che per 80 minuti buoni è un insulto al calcio. Ma urlare come un invasato ogni volta che succede qualcosa che non capisce (e non capisce quasi mai nulla dal vivo…) è un atteggiamento poco raccomandato dall’Associazione Cardiopatici. Si ricorda del fischio finale dell’arbitro cinque minuti dopo, perché stava parlando con Bergomi del fallo in area di un quarto d’ora prima, delle fighe sugli spalti e dello Chardonnay bevuto l’altra sera a nota spese Sky. Internatelo un paio di giorni, grazie. GIACCHERINHO ‘STO CAZZO, FABIO

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews