Naufragio crociera: salvate 3 persone dopo 24 ore

Ormai è tutta una corsa contro il tempo il tentativo di cercare coloro che ancora mancano all’appello e che possono trovarsi sulla Costa Concordia, la nave da crociera naufragata venerdì sera davanti all’Isola del Giglio. Stando a quanto riferisce Enrico Rossi, il presidente della regione Toscana, «verifiche incrociate stanno riducendo il numero delle persone disperse. Nell’ultima riunione mi hanno comunicato che all’appello mancherebbero 11 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio».

Intanto il capitano Francesco Schettino è stato fermato per pericolo di fuga e possibile inquinamento delle prove. Questa mattina due giapponesi presenti sul traghetto, un uomo e una donna, si sono presentati in mattinata in un commissariato di polizia a Roma, sani e salvi. I due erano in compagnia di altri due connazionali. Probabilmente erano riusciti a salire, ieri, a bordo dei pullman senza essere identificati, come invece era stato fatto per i loro compagni di viaggio.

Stanno bene ed hanno già lasciato l’ospedale di Orbetello alla volta di Roma, invece, due sposini coreani di ventinove anni. I due erano in luna di miele e sono stati tratti in salvo nella notte all’interno della nave. Erano intrappolati nella loro cabina.

L’inarrestabile lavoro dei vigili del fuoco ha permesso di raggiungere sulla nave, alle 9:40 circa, anche una terza persona. Si tratterebbe di un membro dell’equipaggio, il capo commissario di Bordo Marrico Giampetroni, bloccato sul ponte 3 della nave. Questi è stato rintracciato seguendo dei rumori avvertiti dai Vigili del Fuoco mentre ispezionavano la nave. L’area in cui si trovava il superstite è in parte allagata e corrisponderebbe alla parte della nave che si trova al livello dell’acqua del mare. La presenza di materiali pericolanti ha reso particolarmente difficile l’operazione e ha contribuito a ritardare il salvataggio.

Si sta facendo anche un confronto fra l’elenco dei nominativi e delle rispettive assegnazioni delle cabine, rispetto ai presunti dispersi di cui si ha conoscenza in questo momento. Le vittime accertate restano comunque tre, due turisti francesi e un marinaio peruviano. Sulla nave si erano imbarcate complessivamente 4.234 persone.

(Foto: ansa.it)

Stefano Gallone

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews