Natura 2000: si allarga nell’Ue le rete di aree protette a tutela della biodiversità

Biodiversità sul pianeta Terra: anche l'Ue se ne prende cura

L’attività e la politica dell’Unione Europea non sono solo composte di questioni finanziarie, ma vi entrano anche elementi come la tutela ambientale e la conservazione della biodiversità. Organo e strumento di questa azione è Natura 2000, la rete di aree protette riconosciute come Siti di importanza unionale che si è di recente arricchita di una superficie di circa 25.000 km².

Più di 200 – precisamente 235 – sono le nuove aree entrate nell’elenco stilato dalla commissione Ue, portando la rete di Natura 2000 ad una copertura territoriale di 768.000 km quadrati e marina di oltre 217.000. Il sito forse più significativo da poco entrato in Natura 2000 si trova nel Regno Unito – l’area marina sabbiosa di Dogger Bank, habitat perfetto per numerose specie ittiche anche d’allevamento – ma anche in molti altri Stati si contano zone davvero speciali sotto il profilo floro-faunistico: molti tratti di costa affacciati sul Baltico (in Svezia e in Lettonia) adatte ad ospitare foche e molte specie ittiche migratorie, le praterie marine di alga posidonia sui fondali attorno all’isola di Malta, le aree boschive in Romania dove sopravvivono specie rare e a rischio di anfibi e pipistrelli.

La biodiversità e la sua tutela sono l’obiettivo primario di Natura 2000, consapevole che la scomparsa di specie sia animali che vegetali rappresenta una perdita irreversibile e un danno per il futuro della Terra e dell’uomo. L’Unione Europea si sta quindi impegnando per porre fine, entro il limite del 2020, alla perdita di biodiversità, proteggendo il più possibile tutti quei fragili equilibri che rischiano di spezzarsi.

Queste la parole di Janez Potočnik, Commissario europeo per l’Ambiente: «La rete Natura 2000 costituisce la spina dorsale dei nostri sforzi di tutela ambientale ed è di vitale importanza per la conservazione dell biodiversità. Oltre ad offrire spazi interessanti da esplorare, la rete apre vaste opportunità di sviluppare nuove attività economiche basate sul patrimonio più prezioso: quello naturale. La sua espansione è quindi molto positiva per la natura e per noi».

 

 

 
Video sponsorizzato per Levissima

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews