Natale di carta

Il cimitero di Praga

Pochi giorni a  Natale e, se non siete stati tra i più previdenti, probabilmente vi manca ancora il regalo per il papà, l’amica o il collega d’ufficio e lo stress da ultimo minuto rischia di dare luogo a crisi di panico ben poco natalizie. E se fosse un libro la scelta giusta? Ecco qualche consiglio per tutti i gusti.

Gli amanti dei romanzi di ambientazione storica non potranno che gradire, trent’anni dopo “Il nome della rosa”, il nuovo romanzo di Umberto Eco, “Il cimitero di Praga”. Personaggi storici realmente esistiti e vicende altrettanto veritiere intrecciate in una trama fitta e oscura, nella quale solo il protagonista è personaggio di invenzione, che ha tutto per avvincere e anche per convincere il lettore di essere in fondo il più vero di tutti.

Per quelli che invece almeno una volta, negli anni dell’adolescenza o l’altro ieri, hanno sognato di nascondersi da tutto e tutti, magari proprio in questo periodo dell’anno, ecco il nuovo libro di Niccolò Ammaniti, “Io e te”. Romanzo di formazione, seppur di una formazione particolare, questa è la storia di un adolescente che si barrica in cantina per trascorrere, lontano dal mondo, la sua settimana bianca. La vita però, nella figura dell’affascinante e fragile Olivia, andrà a bussargli direttamente alla porta.

Benvenuti nella mia cucina

Tutti possono cucinare con Benedetta Parodi, questo sembra il miracolo culinario dell’ultimo periodo. Da quando si è piazzata in cucina con “Cotto e mangiato”, ancora in classifica, da semplice sorella dell’allora più famosa Cristina Parodi, Benedetta è diventata la regina incontrastata della tv gastronomica. Piccoli segreti casalinghi (ormai anche i sassi sanno che il bianco d’uovo va mescolato dal basso verso l’alto per non farlo smontare) dispensati con i modi affabili dell’amica esperta ma non saccente, la giornalista impazza nelle librerie con il secondo volume, “Benvenuti nella mia cucina”, a discapito anche dell’altra fuoriclasse del cucinare davanti alla telecamere, Antonella Clerici e il suo “Le ricette di casa Clerici”.

Molti hanno amato i romanzi precedenti di Giorgio Faletti e allora perché non regalare all’amico che non aveva dormito per finire “Io uccido” la nuova creazione dell’autore? Nel noir a tinte decisamente fosche “Appunti di un venditore di donne” un’altra figura che resterà impressa nella mente degli appassionati, quella di Bravo, venditore di donne, la cui vita sarà sconvolta da un incontro carico di conseguenze.

Non sono certo meno i fedelissimi di Andrea Camilleri e del suo Montalbano. Questa volta il commissario sarà alle prese non solo con un’inchiesta ingrovigliatissima, ma anche con una passione proibita per la giovane Angelica. Effetti ed esiti di “Il sorriso di Angelica” sono tutti da scoprire.

Ospite fisso delle classifiche anche Ken Follet, che in “La caduta dei giganti” traccia, nel clima turbolento e gravido di cambiamenti epocali dello scoppio della Prima Guerra mondiale e della Rivoluzione russa, i destini di cinque famiglie, intessendo una trama ricca e avvincente in un’architettura letteraria senza dubbio ambiziosa e dall’ambientazione ben documentata.

I dolori del giovane Walter

Dopo “La Jolanda furiosa” di Luciana Littizetto, ecco la controparte maschile dell’autrice, “I dolori del giovane Walter”. Un libro irresistibilmente divertente, ma non solo, perché parlare di uomini e donne significa in definitiva parlare dei poli opposti dell’universo, allargando così il campo d’azione e trasformando, come solo pochi altri sanno fare, la comicità in satira. Graffiante, per chi vuole uno spunto di riflessione anche nell’ironia.

Altrettanto urticante anche se forse più straniante nel suo intento di disorientare il lettore, la satira di un altro uomo pericolosissimo, Corrado Guzzanti, che in “Recital” abbina copione teatrale e i due dvd dello spettacolo con il quale da mesi gira l’Italia riscuotendo grande successo. Per chi vuole vedere sotto una nuova luce il Paese delle eterne contraddizioni, misurato nelle sue espressioni più incomprensibili e tiranneggiato con intelligente ironia.

Infine due libri scopertamente critici. Il primo, “Metastasi. Sangue, soldi e politica” di Claudio Antonelli e Gianluigi Nuzzi racconta, attraverso la testimonianza di un pentito, i rapporti torbidi tra l’economia del Nord Italia, soprattutto lombarda, e la malavita organizzata; ecco nero su bianco gli affari edilizi, i traffici di armi e droga, le complicità di stato e gli omicidi “necessari” per non perdere soldi e potere.

Il secondo, “I segreti del Vaticano. Storie, luoghi, personaggi di un potere millenario” di Corrado Augias indaga, in chiave storica, l’eterno rapporto tra potere spirituale e potere temporale.

Sia permesso un consiglio finale. Per questo Natale, oltre a regalare libri e a sperare magari di riceverne sotto l’albero, ricordatevi soprattutto di regalare a voi stessi un libro. In via preventiva, perché prima o poi potreste averne le scatole piene di luci, canzoni natalizie e riunioni di famiglia più o meno gradite. Ecco che allora potreste avvertire un bisogno irrefrenabile di rifugiarvi in un universo di carta, un Natale di carta, finalmente scelto solo da voi.

Quindi questa volta pensateci prima e preparate la strategia di difesa.

E poi via, a ciascuno il suo Natale.

Marina Cabiati

Foto | via  http://static.blogo.ithttp://bloglibri.hoepli.it;  www.illibraio.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews