Napolitano al Tg5: ‘Disoccupazione giovanile colta in ritardo’

Napolitano

Il presidente della Repubblica Napolitano (formiche.net)

Roma – Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è stato intervistato dal Tg5 e ha sottolineato ancora un volta il problema della disoccupazione italiana, in particolare quella giovanile: «Dobbiamo essere una Repubblica all’altezza dell’articolo 1 della Costituzione. Quel primo articolo ebbe grande significato, si discusse moltissimo in Assemblea costituente e si scelse questa dizione anziché l’altra “è una Repubblica dei lavoratori’” – ha aggiunto il capo dello Stato- . “Fondata sul lavoro” è qualcosa di più, c’è un principio regolatore cui si devono uniformare tutti gli attori sociali e le rappresentanze politiche».

Il capo dello Stato ha poi sottolineato la gravità e la diffusione del problema della disoccupazione giovanile, che «non è un problema puramente italiano», ed è un dramma che è stato «colto in ritardo». «L’Economist è uscito con una copertina e un editoriale dal titolo Una generazione senza lavoro. Si parla, solo nei Paesi del mondo ricco, di 26 milioni di giovani che non sono più nel processo formativo, non fanno addestramento e non hanno lavoro – ha spiegato il capo dello Stato -. Nell’insieme, l’Organizzazione internazionale del lavoro ha fatto la cifra di 75 milioni di giovani disoccupati, qualcosa di simile alla popolazione di un grande Paese».

Secondo Giorgio Napolitano, «la verità è che sono cambiate le tecnologie, i termini dell’occupazione e si è colto molto in ritardo il dilagare della disoccupazione giovanile sia in occidente che nei Paesi emergenti e in Italia lo sentiamo molto acutamente e drammaticamente». Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha quindi sottolineato ancora un volta il problema della disoccupazione giovanile, sollecitando implicitamente il nuovo governo a trovare delle misure adatte per porre un freno a questa piaga dilagante che non accenna ad arrestarsi, come evidenziato dalle recenti statistiche che evidenziano un costante e inarrestabile aumento della disoccupazione tra i più giovani.

Alberto Staiz

Foto homepage: www.ilquintuplo.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews