Napoli, scoperto ambulatorio ginecologico clandestino in pieno centro

Scoperto in pieno centro a Napoli uno studio medico di ginecologia "in nero" dove si praticava anche l'aborto con un farmaco illegale in Italia

(www.studiovircos.it)

(www.studiovircos.it)

NAPOLI – I carabinieri hanno scoperto e smantellato un ambulatorio di ginecologia “in nero” in pieno centro a Napoli. L’ambulatorio era gestito da una trentacinquenne cinese nel proprio appartamento e i clienti erano per lo più donne appartenenti alla comunità cinese della città partenopea. La donna è stata denunciata per esercizio abusivo di una professione, allestimento abusivo di un ambulatorio medico specialistico e importazione e utilizzo illeciti di farmaci provenienti da comunità extraeuropee.

LA PERQUISIZIONE DELLO STUDIO MEDICO ABUSIVO – Durante la perquisizione del fantomatico studio medico specializzato in ginecologia sono stati trovati alcuni farmaci di provenienza cinese che contengono un elemento chimico capace di indure l’aborto entro le prime otto settimane di gravidanza – due mesi di gestazione – e che è vietato in Italia. Sono stati inoltre sequestrati: alcuni attrezzi per uso chirurgico e due macchine per ecografia, insieme con cinque litri di gel ecografico. Una macchina per aerosol, un bisturi elettrico, uno sterilizzatore ad ultrasuoni, un misuratore di pressione, una pompa medica a pedale, sette pinze chirurgiche, alcuni sistemi contraccettivi a spirale, un kit completo di ferri chirurgici per effettuare aborti, un lettino ginecologico. Ancora, sono stati posti sotto sequestro trentacinque chili di farmaci italiani, tra cui antibiotici per infezioni uro-genitali femminili, la cui provenienza è in fase di accertamento. E quasi cinquanta chili di medicinali cinesi, oltre a quasi venti chili di soluzione salina, e molte bottiglie per flebo.

metodo di contraccezione a spirale (www.grazianaascani.com)

metodo di contraccezione a spirale (www.grazianaascani.com)

LA FINTA GINECOLOGA – La trentacinquenne cinese, incensurata, avrebbe esercitato la professione di ginecologa senza averne la qualifica per mesi: visitava, formulava diagnosi, prescriveva visite specialistiche e vendeva farmaci per le cure, oltre a stilare veri e propri programmi terapeutici. Nello studio sono stati trovati anche più di quattromila euro in contanti, della documentazione contabile, analisi cliniche di pazienti, numerose fotocopie di carte d’identità di connazionali: tutto questo materiale si trovava nascosto tra le mura, in uno spazio vuoto che separa due pareti.

Mariangela Campo

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews