Music Factory: la video intervista ai Finley

I Finley

Oggi il canale Youtube di Wakeupnews arricchisce la sua proposta con Music Factory: interviste musicali ad artisti emergenti e non del panorama musicale italiano e straniero. Spazieremo tra diversi generi e stili, dal pop da classifica all’heavy metal, dal blues al funky, passando per il punk e il rock in tutte le sue varianti. Modi diversi di concepire e fare musica, ma la stessa passione e la stessa dedizione al lavoro da parte di musicisti più o meno affermati. Per la prima puntata abbiamo incontrato Pedro, cantante dei Finley.

Abbiamo scelto una location esclusiva come il Drink Me di Castellanza (in provincia di Varese). Si tratta di un nuovissimo pub in stile inglese minimalista con un tocco di modernità: classico e moderno al tempo stesso, con la Union Flag che troneggia maestosa per tutta la lunghezza del soffitto ad amalgamare il tutto. Un luogo intimo e accogliente dove incontreremo numerosi musicisti con i quali chiacchierare di musica, letteratura, società e cultura. Music Factory vuole presentare al pubblico una serie di videointerviste interessanti e ricche di spunti inediti, con il proposito di dare spazio sia ad artisti già affermati a livello nazionale, che a musicisti emergenti che stanno muovendo i primi passi nel mondo della musica, ma che hanno tanta voglia di dimostrare il proprio valore.

Per il primo appuntamento con Music Factory abbiamo incontrato una delle band italiane che hanno riscosso più successo nell’ultimo decennio: i Finley. Dopo i fasti commerciali degli esordi (ormai risalenti a dieci anni fa) la band milanese si è riproposta in tempi recenti con un sound più duro e personale, frutto di una completa autonomia in fase di produzione. Questa svolta ha portato alla pubblicazione di Fuoco e Fiamme, quarto album in studio, da noi recensito pochi mesi fa: un disco che li ha rilanciati nelle classifiche e ne ha decretato la definitiva maturazione.

Nello specifico, abbiamo incontrato Pedro, cantante dei Finley, per una breve chiacchierata rilassata e piacevole. Molti i temi affrontati durante l’intervista: l’ultimo album della band, il panorama musicale odierno italiano e straniero, i primi dieci anni di attività dei Finley, i progetti futuri, i sogni e le speranze di una band ancora giovane che ha alle spalle tanti anni di attività e che comincia a percepire lo scorrere del tempo.

Music Factory è un appuntamento da non perdere per tutti gli amanti della musica: una nuova rubrica che speriamo possa essere di vostro gradimento.

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews