Muore di leucemia a 22 anni, lascia un messaggio su Facebook ‘Ridi anche se ti crolla il mondo addosso’

Muore di leucemia a 22 anni, lascia un messaggio su Facebook ‘Ridi anche se ti crolla il mondo addosso’

Muore di leucemia a 22 anni, lascia un messaggio su Facebook ‘Ridi anche se ti crolla il mondo addosso’

«Ridi sempre, fatti credere pazzo ma mai triste. Ridi anche se ti sta crollando il mondo addosso. Ci sono persone che vivono per il tuo sorriso e altre che rosicheranno quando capiranno di non essere riuscite a spegnerlo». Sono queste le ultime parole lasciate su Facebook da Anna Boldarin, che si è spenta lo scorso venerdì a causa di un male troppo forte, a soli ventidue anni. Una vita troppo giovane, una voglia di vivere invidiabile, che è stata ingiustamente stroncata da una malattia, però, difficile da vincere: la leucemia.

Anna è deceduta nel letto della clinica di Milano, ormai come una seconda casa da tempo, a causa di una forma particolarmente violenta di leucemia che aveva attaccato la pelle, una malattia spietata ma che Anna combatteva da anni. Purtroppo, però, non è bastata la voglia di vincere questo brutto male, che ha comunque portato via la vita della giovane “piccola lottatrice”, lasciando i suoi cari, una sorella, un nipotino e un fidanzato, tutti stravolti dal dolore.

La ventiduenne aveva scoperto la sua malattia in età adolescenziale, ma aveva sempre cercato di non farsi abbattere da tutto ciò, mostrando, proprio come nel suo ultimo messaggio lasciato sul suo profilo di Facebook, un ottimismo da ammirare. Nonostante i ricoveri e i viaggi di consulto, infatti, la giovane era riuscita a diplomarsi all’Isis Luzzato di Portogruaro. Anna era stimata da chiunque la conoscesse, tant’è che erano state organizzate persino alcune raccolte fondi per aiutare la famiglia a sostenere le spese mediche. La povera ragazza era già passata attraverso un trapianto di midollo tempo fa e un’altra operazione era stata eseguita proprio pochi mesi prima della sua scomparsa, così come un’altra colletta solidale. Anna non si perdeva d’animo e quando pensava di non farcela da sola trovava il suo sostegno nella fede, tanto che in passato era anche partita per Medjugorje per chiedere aiuto alla Madonna.

Fonte foto: www.veneziatoday.it

Sonia Carrera

@soniasakura89

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews