Mozione Peppa Pig: spiegare ai bambini il matrattamento di animali

Peppa Pig, il celebre cartone animato inglese

Peppa Pig, il celebre cartone animato inglese

Il Parlamento dell’Unione Europea ha ricevuto e deciso di prendere in analisi una petizione dal titolo curioso ma dal contenuto decisamente serio ed importante, denominata Mozione Peppa Pig.

LA MOZIONE PROMOSSA DALL’AIDAA - L’Aidaa, l’Associazione italiana difesa animali e ambiente, aveva infatti presentato il documento, presso l’organo istituzionale dell’UE, il 15 gennaio con lo scopo di porre l’accento proprio sul celebre cartone animato, rivolto ai bambini dagli zero ai tre anni, perché accusato di non mostrare le vera condizione di vita degli animali, in particolar modo dei maiali, protagonisti della serie. L’Associazione, tramite la loro mozione, chiede con fermezza che i produttori e gli ideatori di Peppa Pig si rivolgano al loro pubblico per spiegare la realtà dei fatti degli animali in questione, dichiarando, anche a fine programma, che le immagini mostrate nei cartoni animati spesso non corrispondono a verità.

IL MONITO NECESSARIO - La richiesta fatta all’Unione Europea comunque non è limitata al celebre cartone inglese prodotto da Astley Baker Davies, ma interessa un’ampia scala di prodotti culturali rivolti ai bambini in cui, secondo l’Aidaa, sarebbe necessaria l’introduzione di questo specifico monito: «il contenuto del cartone animato (del film, della fiaba o del libro) è frutto di invenzione e della fantasia umana, mentre gli animali veri qui interpretati da personaggi di fantasia in realtà sono spesso trattati in maniera crudele. Alcuni di loro come i topi vengono sterminati con il veleno o sottoposti a sperimentazione scientifica, altri come maiali e mucche vengono allevati in maniera inaccettabile per essere poi uccisi e mangiati. infine altri animali vengono maltrattati ed altri ancora come ad esempio i lupi, le iene e gli sciacalli vengono presentati come animali crudeli quando in realtà sono solo dei predatori in natura che cacciano per nutrire se stessi ed i loro piccoli».
Attualmente il Parlamento unitario ha preso in esame la proposta, sulla scia di un’esigenza sempre maggiore di tutela e salvaguardia degli animali, nonché di informazione sulle reali condizioni di vita di questi.

Alessia Telesca

foto: andrialive.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews