MotoGP, Valencia: pole per Marquez. Problemi per Lorenzo, secondo

Marquez MotoGP

Marc Marquez (@marcmarquez93 via Twitter)

Cheste, Valencia – La prudenza non gli interessa: Marc Marquez conosce un solo modo di stare in pista, quello che quest’oggi gli ha permesso di conquistare l’ennesima pole MotoGP. Nessun altro pilota è sembrato minimamente in grado di impensierirlo e di avvicinarlo nei riferimenti sul giro secco. Forse il solo Lorenzo che, in un momento cruciale delle qualifiche, si è ritrovato però costretto a fronteggiare noie tecniche e a cambiare quindi moto in corsa. Jorge si arrende quindi alla seconda posizione, ma riesce almeno a guadagnarsi la prima fila insieme a Dani Pedrosa, terzo. Il maiorchino può poi consolarsi con l’ottimo passo sfoggiato durante le libere: l’umore in vista della corsa di domani è comunque buono.

A capitanare la seconda fila tutta Yamaha è Valentino Rossi, che precede Cal Crutchlow un Bradley Smith in costante crescita in questo finale stagione. Settima piazza per Bautista, ottavo tempo per Bradl.

Q1 – Distacchi ravvicinati e gran battaglia per l’accesso alla Q2: a prevalere in un finale segnato anche da errori e cadute, sono Andrea Iannone e Danilo Petrucci. Beffati d’un niente gli spagnoli Barbera ed Espargaro.

Q2 – Come spesso accade è Jorge Lorenzo a far registrare il primo riferimento cronometrico utile alla pole ma, con oltre 10 minuti ancora da vivere, tutto può ancora accadere. Il maiorchino decide però a sorpresa di rientrare al box ancor prima di aver completato il secondo giro, evidentemente insoddisfatto della sua M1. Giri infuocati nel frattempo per Marc Marquez, che tende però a vanificare il suo vantaggio nell’ultimo intertempo. Per ora, il principale candidato al mondiale deve accontentarsi del secondo tempo.

Via le termocoperte e piloti di nuovo in pista con gomme nuove. Lorenzo rientra però di nuovo ai box e cambia moto: il campione del mondo in carica è visibilmente irritato con i suoi meccanici. A questo punto, Marquez potrebbe avere la strada spianata verso la pole: 1.30.237 il suo tempo. Difficilmente qualcuno riuscirà più a impensierirlo. Malgrado le difficoltà, il maiorchino migliora e consolida la seconda posizione.

Moto3 – Rins, Salom e Viñales: sono proprio i tre spagnoli in lotta per il titolo iridato ad agguantare la prima fila dopo un turno di qualifica che ha visto Alex Rins nei panni di dominatore. Contiene comunque il distacco Luis Salom, mentre paga maggior dazio Maverick Viñales, apparso comunque abbastanza consistente da essere della partita anche in gara. Spetta invece a Jonas Folger aprire la seconda fila che ospita anche due moto Honda: quinta piazza per Miller, sesto posto per Antonelli.

Moto2 – Qualifiche vincenti per il neo-campione del mondo Pol Espargaro, che fa segnare il miglior tempo della sessione in 1.34.957. Tre decimi di ritardo per l’italiano Simone Corsi, cui non riesce di avvicinare lo spagnolo iridato ma che va comunque ad agguantare un ottimo secondo posto, scavalcando altri due piloti di casa, Jordi Torres e Tito Rabat. Diciassettesimo tempo per Scott Redding, ancora dolorante al polso fratturato in Australia.

La classifica ufficiale della MotoGP:

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’30.237
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.340
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.426
04- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.683
05- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.876
06- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.964
07- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.357
08- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 1.401
09- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.481
10- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.633
11- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.726
12- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 2.879 (CRT)

13- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)
14- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 (CRT)
15- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
16- Yonny Hernandez – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13
17- Michele Pirro – Ducati Test Team – Ducati Desmosedici GP13
18- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
19- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)
20- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 (CRT)
21- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – ART GP13 (CRT)
22- Luca Scassa – Cardion AB Motoracing – ART GP13 (CRT)
23- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 (CRT)
24- Damian Cudlin – Paul Bird Motorsport – PBM 01 (CRT)
25- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW (CRT)
26- Martin Bauer – Remus Racing Team – S&B Suter BMW (CRT)

Mara Guarino 

Foto homepage via: @marcmarquez93 via Twitter

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews