MotoGP, Valencia: orari tv e anteprima del GP della Comunità Valenciana

Marquez MotoGP

Marc Marquez (@marcmarquez93 via Twitter)

Cheste, Valencia – La bandiera nera di Phillip Island e la grande prestazione di Jorge Lorenzo a Motegi hanno rimandato festeggiamenti che sembravano ormai quasi certi, ma domenica Marc Marquez si prepara a raccogliere i frutti di una stagione da protagonista: con 13 punti di vantaggio in classifica da amministrare, al rookie Honda basta infatti un quarto posto – con Lorenzo vincitore – per  strappare al maiorchino il titolo iridato MotoGP.

Un’impresa non difficile da centrare, ma solo sulla carta. Tutte le volte in cui è andato a punti quest’anno Marquez lo ha fatto salendo sul podio: con simili presupposti, una quarta piazza diventa quasi una formalità. La storia recente del motomondiale insegna però che l’errore è sempre dietro l’angolo. Impossibile non ricordare il 2006 e la scivolata poco dopo il pronti via di Rossi che, presentatosi in Spagna con 8 punti di vantaggio su Nicky Hayden, dovette cedere lo scettro di sovrano della MotoGP proprio allo statunitense.

Pochi conti per Lorenzo, cui non resta molta altra scelta se non attaccare e confidare che il destino, magari il meteo capriccioso, ci metta lo zampino. Jorge deve vincere e sperare che almeno altri tre piloti si mettano tra lui e Marquez. Difficile tuttavia che possa trovare aiutanti. Dalla sua potrebbe avere un volenteroso Valentino Rossi che quest’anno, defezioni e infortuni a parte, si è però solo in poche occasioni rivelato capace di tenere la ruota degli spagnoli. Poche speranze da riporre anche in Dani Pedrosa che, formalmente libero da ordini di scuderia e ormai fuori dai giochi per il titolo, vorrà semplicemente chiudere la sua stagione con una vittoria.

Così nel 2012 – Condizioni di meteo e asfalto difficili da interpretare: questo il copione della corsa dello scorso anno, vinta da Dani Pedrosa con la complicità di Lorenzo, autore di un volo spettacolare ma fortunatamente senza conseguenze fisiche. Nessuno meglio del maiorchino può quindi rendersi conto di quanto qualche goccia di pioggia possa sparigliare le carte in tavola, nel bene e nel male. Lorenzo ha ormai poco da perdere e una situazione come quella del 2012 potrebbe aiutarlo nel suo tentativo di mettere Marquez in difficoltà. Al momento, tuttavia, le previsioni meteo non sembrano dalla parte del pilota Yamaha.

Alex Rins

Alex Rins (eniracing.com)

Statistiche e curiosità – Il finale al cardiopalma mancava ormai da diverse stagioni alla classe regina: l’ultima volta che il titolo si è deciso all’ultima gara era proprio il 2006, anno destinato a rimanere negativamente impresso nella – comunque trionfale – carriera di Valentino Rossi. Tra una spallata e un sorpasso al Cavatappi, Marc Marquez ha più volte emulato quest’anno le gesta del Dottore, ma sicuramente vorrà scongiurare di recuperare anche quella “maledetta domenica” dal repertorio del suo idolo d’infanzia.

Moto2 e Moto3 – Se per il neocampione del mondo Moto2 Pol Espargaro Valencia si preannuncia come una passerella in vista del passaggio in MotoGP, l’entry-class metterà in scena una vera resa dei conti. I colpi di scena del Giappone hanno infatti rimesso in gioco anche Maverick Viñales, che andrà dunque a contendersi il titolo con Rins e Salom. Con 3 piloti racchiusi in 5 punti la matematica offre un’infinità di combinazioni, ma il primo posto resta comunque la chiave del successo: chiunque dei tre andasse eventualmente a vincere la corsa avrebbe la certezza di laurearsi anche campione del mondo a prescindere dal risultato degli avversari.

Così in tv – Copertura massima per l’ultima gara di stagione. Dal prossimo anno, grandi novità per il motomondiale anche sul fronte televisivo: MotoGP e classi minori lasceranno infatti Mediaset per approdare a Sky.

Venerdì 8 novembre 2013
• ore 8.55 – Moto3 – Prove libere 1 (diretta Italia2)
• ore 9.55 – MotoGP – Prove libere 1 (diretta Italia2)
• ore 10.55 – Moto2 – Prove libere 1 (diretta Italia2)
• ore 13.05 – Moto3 – Prove libere 2 (diretta Italia2)
• ore 14.05 – MotoGP – Prove libere 2 (diretta Italia2)
• ore 15.05 – Moto2 – Prove libere 2 (diretta Italia2)

Sabato 9 novembre 2013
• ore 8.55 – Moto3 – Prove libere 3 (diretta Italia2)
• ore 9.55 – MotoGP – Prove libere 3 (diretta Italia2)
• ore 10.55 – Moto2 – Prove libere 3 (diretta Italia2)
• ore 12.30 – Moto3 – Qualifiche (diretta Italia2)
• ore 13.30 – MotoGP —Prove libere 4 (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 14.10 – MotoGP – Qualifiche 1 (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 14.35 – MotoGP – Qualifiche 2 (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 15.05 – Moto2 – Qualifiche (diretta Italia1 e Italia2)

Domenica 10 novembre 2013
• ore 8.35 – Moto3 — Warm Up (diretta Italia2)
• ore 9.10 – Moto2 – Warm Up (diretta Italia2)
• ore 9.40 – MotoGP — Warm Up (diretta Italia2)
• ore 10.45 – Moto3 – Gara (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 12.20 – Moto2 – Gara (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 14.00 – MotoGP – Gara (diretta Italia1 e Italia2)

Mara Guarino

Foto homepage via: world.honda.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews