MotoGP, test Valencia: dominano le HRC; Rossi in ritardo ma fiducioso

Debutto con Gresini per Alvaro Bautista (motorcyclenews.com)

Debutto con Gresini per Alvaro Bautista (motorcyclenews.com)

Valencia, Spagna – A nemmeno 3 giorni dall’ultimo gran premio della stagione è già aria di 2012 per il motomondiale. Se lunedì è toccato ai piloti delle classi minori scendere in pista per saggiare le novità del prossimo anno, tra ieri e oggi è stata la volta della MotoGP. Chiusa nel segno di Stoner l’era delle 800, per la classe regina si consuma lo storico ritorno alle mille.

Tra defezioni prestigiose come quella di Jorge Lorenzo e vari cambi di casacca, la situazione è in realtà ancora piuttosto confusa. Persino la Honda, che ha dominato questa prima due giorni di test, ha confermato che la RC231V vista sul tracciato valenciano in queste ore è ancora un prototipo, probabilmente molto distante dal mezzo che poi permetterà a Stoner e Pedrosa di competere per il titolo iridato. Non molto diversa la situazione delle altre case, che necessitano di riprendere le misure con la cilindrata superiore.

Ulteriore scompiglio è stato poi provocato dal mercato, tristemente movimentato dalla scomparsa di Marco Simoncelli. Solo nella giornata di oggi, è stato infatti ufficializzato il suo sostituto: sarà lo spagnolo Alvaro Bautista, rivale di Supersic ai tempi della 250, a prenderne il posto da Gresini. Alvaro ha fatto il suo debutto con il team italiano in sella alla vecchia 800; stessa strategia per il neoacquisto Yamaha Andrea Dovizioso che, prima di saggiare la nuova moto, ha voluto prendere confidenza con la M1  usato da Lorenzo e compagni quest’anno.

Nonostante tutte le incognite, chi si conferma è però proprio la Honda. E’ infatti Daniel Pedrosa ad andare via da Valencia col miglior tempo, lasciando al palo il neocampione del mondo, nonché team-mate, Casey Stoner.  Difende l’onore Yamaha Ben Spies, terzo ma staccato di mezzo secondo; lo seguono i compagni di marca Crutchlow e Dovizioso.

Sesto tempo per Valentino Rossi. Il distacco in sé, di un secondo e mezzo, parrebbe abbastanza impietoso  ma l’italiano, pur consapevole della mole di lavoro da compiere, è fiducioso: il nuovo telaio perimetrale ha migliorato notevolmente il suo feeling e pare costituire una buona base per i prossimi step di sviluppo. In test di questo genere, la prestazione assoluta non conta ma non bisognerà nemmeno compiere l’errore opposto, quello cioè di trascurare i riferimenti cronometrici: al termine della giornata di ieri, lo stesso Rossi ribadiva che alcuni dei vecchi problemi, come le difficoltà a centro curva, continuano a persistere.

Disastro mezzo annunciato per le CRT: il distacco della vetta spazia dai 4 ai 6 secondi. E il rischio di avere più piloti in pista che corrano però, di fatto, due campionati paralleli si fa sempre più tangibile.

I riscontri cronometrici della seconda e ultima giornata di test in programma a Valencia:

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’31.807 (45 giri)
02- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.161 (33 giri)
03- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.531 (75 giri)
04- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.743 (67 giri)
05- Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.449 (69 giri)
06- Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.525 (62 giri)
07- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.626 (72 giri)
08- Hector Barbera – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.841 (41 giri)
09- Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 2.007 (55 giri)
10- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 2.335 (61 giri)
11- Kousuke Akiyoshi – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 2.739 (32 giri)
12- Franco Battaini – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 3.033 (74 giri)
13- Carmelo Morales – Team Laglisse – Suter BMW – + 4.104 (67 giri)
14- Ivan Silva – By Queroseno Racing – Inmotec GPI – + 4.888 (52 giri)
15- Yonny Hernandez – By Queroseno Racing – FTR Kawasaki – + 5.472 (30 giri)
16- Federico Sandi – Grillini Team – GAPAM MotoGP – + 6.873 (26 giri)

Mara Guarino

Foto homepage via: motorcylenews.com

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews