MotoGP, test Sepang: Pedrosa stacca Lorenzo e Rossi. Quarto Marquez

Pedrosa Box Repsol MotoGP

Dani Pedrosa comanda a Sepang (Box_Repsol via Twitter)

Sepang – Fine dei giochi sul tracciato malese di Sepang, dove si è appena conclusa la prima sessione di test del 2013. Già a fine mese, i piloti della MotoGP torneranno a girare su questa stessa pista per una nuova tre giorni di prove che vedrà certamente in Dani Pedrosa il principale punto di riferimento della categoria: lo spagnolo Hrc ha chiuso al comando anche questa terza giornata, siglando in mattinata un giro da pole in 2.00.100 che gli ha permesso di mantenere la vetta della classifica nonostante abbia poi deciso di non approfittare delle ultime ore pomeridiane per girare ulteriormente. Portato a termine tutto il lavoro in programma, Pedrosa si è quindi risparmiato nel pomeriggio, quando la pioggia è comunque subentrata a sparigliare le carte dei colleghi rimasti in pista.

Conferma la seconda piazza Jorge Lorenzo che, a differenza dei pochi millesimi di ieri, è oggi attardato dal rivale di oltre tre decimi. Alle sue spalle nella lista dei tempi Valentino Rossi: pur in miglioramento costante, il pesarese patisce ancora una volta un distacco di 4 decimi dalla vetta ma il suo ritardo scende a un solo decimo se raffrontato al miglior riscontro cronometrico del team-mate. L’obiettivo dichiarato di giornata, il 2.00, è perfettamente centrato ma interessanti saranno comunque i commenti dell’italiano e ancora di più del maiorchino, costretto anzitempo a terminare una simulazione gara a causa delle bizze meteo, sulle possibili ragioni del distacco da Pedrosa.

Quarto tempo per Marc Marquez, alle prese con la sua prima caduta dall’approdo nella classe regina. Nessuna conseguenza fisica per lo spagnolo che, come prevedibile, sta ancora prendendo le misure alla nuova categoria. Il distacco di giornata lo vede attardato di mezzo secondo da Pedrosa e con un solo decimo di vantaggio sulla Yamaha clienti di Cal Crutchlow. Tenuto conto della scarsa esperienza e degli ampi margini di miglioramento, la sua prova malese resta di grande livello.

Se Crutchlow chiude la top-five, le due Ducati ufficiali vanno invece a chiudere la lista dei primi dieci: complice anche l’ottima prova di Pedrosa, Hayden e Dovizioso tornano a girare due secondi più lenti rispetto al best-lap di giornata. Precedono la coppia ducatista Bradl, Bautista e Smith. Tredicesimo tempo per Iannone; non pervenuto Spies, costretto a chiudere prematuramente l’appuntamento con i test della MotoGP a causa dei postumi dell’infortunio patito nel finale della scorsa stagione. Sul fronte Crt, da segnalare oltre al solito ottimo Espargaro anche la buona prova di Laverty, che si lascia alle spalle persino un veterano come De Puniet.

La classifica ufficiale di giornata:

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 2’00.100 (44 giri)
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.329 (60 giri)
03- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.442 (60 giri)
04- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.536 (54 giri)
05- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.634 (53 giri)
06- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.903 (43 giri)
07- Alvaro Bautista – Go & Fun Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.402 (38 giri)
08- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.993 (48 giri)
09- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 2.084 (58 giri)
10- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 2.245 (43 giri)
11- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Test Team – Yamaha YZR M1 – + 2.516 (21 giri)
12- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 2.528 (47 giri)
13- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 2.764 (35 giri)
14- Kousuke Akiyoshi – HRC Test Team – Honda RC213V – + 2.982 (28 giri)
15- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 3.774 (47 giri)
16- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 3.966 (39 giri)
17- Wataru Yoshikawa – Yamaha Test Team – Yamaha YZR M1 – + 4.037 (18 giri)
18- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 4.111 (41 giri)
19- Takumi Takahashi – HRC Test Team – Honda RC213V – + 4.188 (46 giri)
20- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 4.431 (34 giri)
21- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 4.666 (65 giri)
22- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 4.815 (51 giri)
23- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 5.007 (41 giri)
24- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 5.221 (40 giri)
25- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 5.307 (48 giri)
26- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 5.813 (46 giri)
27- Bryan Staring – Go & Fun Honda Gresini – FTR Honda MGP12 – + 5.870 (41 giri)

Mara Guarino

Foto homepage: Bridgestone MotoGP via Twitter

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews