MotoGP, Silverstone: battaglia epica tra Lorenzo e Marquez. Vince Jorge

Jorge Lorenzo Mugello MotoGP

Jorge Lorenzo (crash.net)

Silverstone – Non c’è spalla che tenga. Marc Marquez corre al massimo sempre e comunque ma, questa volta, il fantastico rookie della MotoGP si è ritrovato sulla sua strada un Jorge Lorenzo più stoico che mai. In ottica classifica, è comunque il pilota Honda a gioire per 20 punti conquistati a poche ore da un volo che avrebbe potuto costringerlo a rinunciare alla corsa, ma la soddisfazione del maiorchino è impagabile. Rosicchia solo 5 lunghezze ma torna alla vittoria dopo un digiuno condito da infortuni e da battaglie perse con le moto di Tokyo.

Terzo posto per Pedrosa, vicinissimo ai primi due ma, ancora una volta, mancato nel finale quando c’era da sferrare il colpo decisivo. Quarto posto per Valentino Rossi che, rimasto appiedato al termine della corsa, ha vinto nuovamente la sua personale bagarre con Alvaro Bautista.

LA GARA – Riflettori puntati su Marc Marquez al pronti via: lo spagnolo Hrc partirà infatti dalla pole con una spalla fresca di lussazione dopo il warm-up della mattina. Dopo quanto accaduto con Lorenzo, quinto con una clavicola fratturata e operata da poche ore, è comunque legittimo attendersi di tutto dal leader del mondiale.

Buona partenza per Lorenzo, che infila Marquez. Marc lo segue però a ruota come se nulla a fosse. Buona partenza anche per Stefan Bradl e Valentino Rossi, già staccati di qualche metro. Come suo solito, il maiorchino fa la differenza nelle battute iniziali ma Marquez – dolore o meno – gli sta alle calcagna, poco intenzionato a lasciarselo scappare.

Mentre Bradl prova a fare strada per riportarsi sulla coppia di testa, Dani Pedrosa si porta in quarta posizione, scavalcando Valentino Rossi, quinto e con Alvaro Bautista forse pronto ad attaccarlo. Il pilota di Gresini scavalca in effetti il 46: al momento, dietro Lorenzo c’è dunque uno stuolo di Honda.

Suona la carica Pedrosa, che infila Bradl e guadagna il podio virtuale. Il problema sono i due secondi abbondanti di ritardo sulla coppia di testa. Marquez è nel frattempo inesorabile: suo, al momento, il giro più veloce della corsa. Poco dopo, è però Dani ad accendere il campanello del record in gara. Il 26 guadagna decimi su decimi e la rimonta, a questo punto, potrebbe non essere così impossibile. Dani dovrà sicuramente spendersi molto per recuperare.

Posizione scomodissima quella di Jorge Lorenzo: Marquez si affaccia continuamente e Pedrosa risale a un ritmo forsennato. L’aggancio è questione di pochissime tornate ormai. Alle loro spalle, è invece Bautista a essersi portato in quarta piazza. Lo spagnolo sembra prendere un po’ di margine su Bradl e Rossi. Un doppio terzetto è quello che sta animando la corsa in questo momento. Tra i due è bagarre, con il tedesco pronto a rintuzzare ogni attacco dell’italiano.

Marquez Pedrosa MotoGP

Marc Marquez e Dani Pedrosa (world.honda.com)

Con 10 giri ancora da percorrere, sembra profilarsi all’orizzonte l’ormai solito copione: Lorenzo rischia di essere a breve di essere infilato da entrambe le Hrc. Da valutare però anche la condotta di Pedrosa, che a Brno ha peccato proprio in strategia e deve quindi elaborare un nuovo piano di battaglia se vuole lottare davvero per la vittoria nel finale.

Il terzetto di testa si punzecchia ma, al momento, nessuno è ancora pronto a rompere gli indugi. Se la vogliono per ora ancora giocare sul ritmo e, in effetti, Pedrosa sembra patire un pochino di più in questa fase. Resta comunque abbastanza vicino da essere della partita. Nel frattempo, si consuma l’aggancio di Rossi su Bautista: i due si giocheranno la quarta piazza. Un po’ spento Cal Crutchlow, che forse risente dei tanti voli di questo fine settimana.

A 3 giri dalla fine, Marquez scavalca Lorenzo e infiamma il pubblico, portandosi in vetta alla corsa. Jorge replica poco dopo ricordando a tutti che intende vender cara la pelle. Sta ancora a guardare Pedrosa che sarà in effetti l’osservatore privilegiato di un ultimo giro al cardiopalma. Marquez è enorme ma Lorenzo è imperiale: un sorpasso e poi ancora la risposta, al momento giusto. Spetta alla Yamaha numero 99 l’onore di spezzare il record di vittorie consecutive del terribile Marc.

La classifica ufficiale della MotoGP:

01- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 20 giri in 40’52.515
02- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.081
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 1.551
04- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 13.233
05- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 13.298
06- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 20.227
07- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 26.299
08- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 35.993
09- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 36.119
10- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 53.196 (ART)
11- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 59.058
12- Michele Pirro – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1’00.710
13- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 1’01.690 (ART)
14- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1’01.843 (ART)
15- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 1’08.833 (ART)
16- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1’09.063 (ART)
17- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1’16.474 (ART)
18- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 1’16.535 (ART)
19- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 1’32.057 (ART)
20- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 1’36.224 (ART)
21- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda – + 2’00.635 (ART)

Mara Guarino 

Foto homepage via: yamahamotogp.com

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews