MotoGP, Sepang: Lorenzo ancora in pole. Pedrosa insegue

Jorge Lorenzo Sepang pole

Jorge Lorenzo (yamahamotogp.com)

Sepang, Malesia – Da qualche gara a questa parte non gli riesce di tenere il passo di Pedrosa e, così, Jorge Lorenzo ha forse deciso di rifarsi con le pole position: è suo infatti il miglior giro al termine delle qualifiche appena disputatesi a Sepang. Il rivale HRC è comunque vicino, staccato di 194 millesimi dal riscontro cronometrico del maiorchino, che è oltretutto riuscito ad abbattere il vecchio record, ancora appartenente a Valentino Rossi. In ottica gara, Pedrosa resta però il pretendente numero uno alla vittoria finale. Anzi, Lorenzo dovrà forse guardarsi le spalle anche dal compagno di marca Andrea Dovizioso, terzo e grande protagonista di un turno che gli consegna l’ultimo posto disponibile in prima fila. Il forlivese è molto soddisfatto anche del suo passo, ma il forte rischio pioggia potrebbe domani scombinare le carte in tavola sia agli outsider come Dovizioso sia ai pretendenti al titolo iridato come Lorenzo e Pedrosa.

Quarta piazza per Casey Stoner, il cui ingeneroso distacco dalla vetta – quasi mezzo secondo – non rende forse l’idea dei passi in avanti compiuti rispetto a Motegi. La caviglia sta meglio, ma l’australiano non è ovviamente ancora del tutto a suo agio in sella alla sua Honda. A differenza del team-mate, Stoner sembra patire soprattutto l’ultimo tratto della pista, suo vero punto debole della giornata.  Seconda fila anche per Cal Crutchlow e Ben Spies.

Settimo tempo per Barbera, aiutato nel suo miglior giro dal buon traino offerto da Lorenzo. Hector guadagna comunque il titolo di miglior Ducati in pista: Nicky Hayden è nono, alle spalle di Bradl; Valentino Rossi non riesce ad andare oltre una magra undicesima posizione. Tempi duri per il Dottore, incappato in mattinata anche in una scivolata.

Moto3 – Giornata perfetta per Zulfahmi Khairuddin che, nel giorno del suo compleanno, si regala davanti al pubblico di casa la prima pole position in carriera. Festeggiano sugli spalti gli spettatori di Kuala Lumpur e dintorni per i quali, a questo punto, diventa legittimo attendersi una gara quantomeno da podio quale coronamento di un fine settimana da sogno per il motociclismo malese. Secondo posto in griglia per Jonas Folger, che precede il candidato al mondiale Sandro Cortese. L’italo-tedesco ha già domani la concreta possibilità di aggiudicarsi il primo titolo della storia della Moto3: il margine in classifica è ampio e tutto dipenderà dalla prestazione del rivale Salom, quest’oggi quinto ma costretto a scattare dalla decima casella in virtù della penalizzazione patita dopo l’incidente di Motegi.

Maverick Vinales

Il grande assente del GP, Maverick Viñales

Spicca invece la defezione di Maverick Viñales, altro pilota ancora matematicamente in gioco ai fini della conquista del campionato. A sorpresa, lo spagnolo ha deciso di dare forfait e non chiudere la sua stagione con il team Bluesens Avintia, a suo avviso colpevole di non offrirgli una moto sufficientemente competitiva da soddisfare le ambizioni mondiali di un giovane di gran talento. Un divorzio burrascoso e controverso, ancora più difficile da comprendere se si considera che Maverick aveva da poco siglato un nuovo biennale con Avintia. Il rinnovo contrattuale avrebbe dovuto legarlo alla squadra anche in vista di un eventuale passaggio in Moto2 nel 2014. Voci insistenti vogliono poi il ragazzo particolarmente indispettito con il suo (ex) manager Ricard Jové, reo di avergli nascosto altre offerte di mercato proprio per favorire la sua permanenza con l’attuale formazione, della quale Jové è co-titolare e direttore sportivo. Da qualunque parte la si guardi, quella di Viñales è insomma una storia che fa davvero male all’immagine del motomondiale. Urge più serietà nella gestione dei contratti.

Tempo di verdetti iridati anche per la Moto2, dove Marc Marquez ha l’occasione di chiudere in anticipo i giochi mondiali. Il suo grande rivale di questa stagione, Pol Espargaro, non intende tuttavia rendergli vita facile e, per cominciare, chiude le sue qualifiche archiviando l’ennesima pole position della stagione. Marquez è invece costretto ad “accontentarsi” della terza piazza: è Scott Redding a frapporsi tra i due spagnoli, pronti a infiammare la gara con una nuova battaglia di alto profilo. Da segnalare la buona prova del francese Zarco, che centra un ottimo quinto tempo alle spalle del giapponese Nakagami. Meno brillante la prova degli italiani: pur lontano dal disastro giapponese, Andrea Iannone si ferma ai margini della top-ten con l’undicesimo tempo; Simone Corsi lo segue in dodicesima piazza.

La classifica ufficiale delle qualifiche MotoGP di Sepang:

01- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 2’00.334
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.194
03- Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.233
04- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.477
05- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.844
06- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.851
07- Hector Barbera – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 0.960
08- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 1.157
09- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.192
10- Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.306
11- Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.449
12- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 2.508 (CRT)
13- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 3.055 (CRT)
14- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP12 – + 3.440
15- Michele Pirro – San Carlo Honda Gresini – FTR Honda MGP12 – + 3.818 (CRT)
16- James Ellison – Paul Bird Motorsport – ART GP12 – + 4.181 (CRT)
17- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 4.392 (CRT)
18- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – Suter BMW – + 4.607 (CRT)
19- Roberto Rolfo – Speed Master Team – ART GP12 – + 4.766 (CRT)
20- Ivan Silva – Avintia Blusens – BQR FTR – + 5.587 (CRT)

Mara Guarino 

Foto homepage via: yamahamotogp.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews