MotoGP, Phillip Island: Stoner inarrivabile. Secondo Lorenzo

Casey Stoner Phillip box HRC 2012

Casey Stoner (motorcyclenews.com)

Phillip Island, Australia – Casey Stoner è tornato. Al terzo GP dal suo rientro dopo l’infortunio, l’australiano ha letteralmente dominato prove e qualifiche di scena sul tracciato casalingo di Phillip Island, rifilando sistematicamente distacchi quasi imbarazzanti a colleghi di lusso quali Lorenzo e Pedrosa. Con simili premesse, non stupisce quindi che sia stato proprio Stoner a portare a casa la pole nonostante un’innocente scivolata alla metà del turno: il numero 27 ha fermato il cronometro sull’1.29.623, lasciandosi alle spalle un Jorge Lorenzo fermo sull’1.30.140. Il mezzo secondo che li separa non è però forse del tutto veritiero: qualche goccia di pioggia nei minuti finali ha infatti impedito ai piloti di portare a termine i proprio assalti cronometrici.

Con la consapevolezza di uno Stoner inarrivabile salvo grossi imprevisti, sorride comunque Lorenzo. La vittoria non pare certo alla portata della sua Yamaha ma, in ottica campionato, ciò che conta è fare innanzitutto gara su Dani Pedrosa, oggi terzo e staccato di ben 9 decimi dal miglior tempo del compagno di squadra. Lo spagnolo della Honda è parso in Australia decisamente meno a suo agio che negli ultimi GP ma sarà lo stesso costretto a una corsa d’attacco laddove voglia mantenere in vita le sue ultime chances iridate. La priorità in vista di domani sarà dunque quella di riuscire quantomeno a piazzare le proprie ruote dinanzi a quelle del rivale Lorenzo.

I distacchi dalla vetta salgono addirittura oltre il secondo per i piloti della seconda fila, che premia con la quarta piazza Cal Crutchlow. Quinto tempo per Stefan Bradl, che precede Andrea Dovizioso, protagonista di un turno di qualifica più convincente nelle fasi iniziali che nelle sue battute conclusive. Non va oltre l’ottavo tempo Valentino Rossi, che si lascia alle spalle per soli 6 millesimi la CRT di un ottimo Randy De Puniet. Il francese si toglie invece la soddisfazione di mettersi dietro l’altra Ducati ufficiale, quella di Nicky Hayden.

Moto3 e Moto2 – Sarà il neocampione del mondo Sandro Cortese a scattare dalla pole position domani mattina. L’italo-tedesco, ormai libero da qualsiasi preoccupazione iridata, ha rifilato nel suo giro migliore più di 3 decimi al secondo classificato Jonas Folger in un turno di qualifiche in parte sfalsato dal sopraggiungere della pioggia.  Se Cortese riesce infatti a piazzare la zampata vincente prima che le condizioni della pista vadano peggiorando, molti dei possibili pretendenti al miglior tempo sono costretti ad accontentarsi dei riscontri fatti segnare prima dell’avvento delle gocce d’acqua. Accanto a Folger, coglie la prima fila anche Efren Vazquez, che va a precedere Kent e Khairuddin. Ottavo tempo per il figliol prodigo Maverick Viñales; primo tra gli italiani, chiude la top-ten Alessandro Tonucci. Sarà invece costretto a scattare dall’ultima posizione Niccolò Antonelli, che ha rinunciato alle qualifiche dopo una brutta botta rimediata nelle libere del mattino: il ragazzo deL team Gresini dovrebbe comunque prendere parte alla gara di domani.

In Moto2 spetta invece a Pol Espargaro l’arduo tentativo di tenere ancora in vita il mondiale. Lo spagnolo non ha altra scelta se non fare meglio di Marquez e, almeno in qualifica, l’obiettivo è pienamente soddisfatto: mentre il pilota di Sito Pons agguanta la sua terza pole di fila, Marc Marquez si ferma infatti in terza posizione. Il distacco tra i due connazionali è di ben 7 decimi: tra loro, si insinua Scott Redding, comunque attardato di ben mezzo secondo rispetto al miglior tempo del velocissimo Pol. Turno avaro di grandi soddisfazioni per i colori italiani: Andrea Iannone è ottavo, mentre Simone Corsi si ferma sull’undicesima posizione in griglia.

La classifica ufficiale delle qualifiche australiane della MotoGP:

01- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’29.623
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.517
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.952
04- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.140
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 1.175
06- Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.577
07- Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.867
08- Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 2.038
09- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 2.044 (CRT)
10- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 2.058
11- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP12 – + 2.287
12- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 2.367 (CRT)
13- Hector Barbera – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 2.608
14- Michele Pirro – San Carlo Honda Gresini – FTR Honda MGP12 – + 3.427 (CRT)
15- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 3.446 (CRT)

16- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – Suter BMW – + 3.827 (CRT)
17- James Ellison – Paul Bird Motorsport – ART GP12 – + 3.866 (CRT)
18- Roberto Rolfo – Speed Master Team – ART GP12 – + 3.954 (CRT)
19- Ivan Silva – Avintia Blusens – BQR FTR – + 4.533 (CRT)
20- Kris McLaren – Avintia Blusens – BQR FTR – + 6.701 (CRT)

Mara Guarino

Foto homepage via: motorcyclenews.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews