MotoGP: Pedrosa k.o, minacce di morte a Simoncelli

 

Il contatto di Le Mans (motorcyclenews.com)

Montmelò, Barcellona – Che quello di Le Mans non fosse stato un incidente come gli altri si era capito da subito: la dura entrata all’esterno di Marco Simoncelli ai danni di Daniel Pedrosa era infatti arrivata dopo un week-end infuocato. Già da diversi giorni, l’esuberante pilota italiano era al centro delle polemiche per la sua condotta di gara troppo aggressiva. Un vero processo alle intenzioni quello messo in atto dagli spagnoli che, capitanati da Jorge Lorenzo, avevano fatto di Simoncelli il simbolo della loro protesta in favore della regolamentazione dei sorpassi.

Poi, puntuale come un orologio svizzero, il fattaccio, con Simoncelli che va ad abbattere una delle teste di serie della Honda, prestando il fianco alle critiche. A peggiorare ulteriormente la situazione il suo tentativo di difendere strenuamente la manovra, di certo frutto di un errore di valutazione, e la notizia che Pedrosa, pilota abbonato agli infortuni, è stato nuovamente operato. Per la stampa spagnola e, per una parte della tifoseria italiana, tanto basta per rivangare episodi altrettanto discutibili del suo passato nel motomondiale e riprendere quella campagna “contro” già cavalcata ai tempi della battaglia per il mondiale 250cc con Bautista.

E, con il GP di Barcellona alle porte, la situazione non pare affatto normalizzarsi. Mentre la direzione gara fa sapere a Marco che sarà l’osservato speciale della trasferta iberica, giunge pesante come un macigno la decisione di Daniel Pedrosa di non essere della partita. Il pilotino Honda non si è ancora del tutto ripreso dall’operazione subita, nonostante gli sforzi degli ultimi giorni.

 

Dani Pedrosa sarà costretto a saltare Barcellona (motorcyclenews.com)

Inutile dire che il gesto agonistico di Simoncelli sia  da stigmatizzare. Come si suol dire, “Le moto non sono un sport per signorine” ma questo non vuole significare che, con la scusa della bagarre, tutto sia lecito. Il pilota intelligente è quello che sa leggere al meglio la situazione e capire quando è davvero il caso di rischiare; in questo senso, Marco si dimostra sì molto veloce ma, forse, ancora un po’ acerbo e privo della lucidità del vero campione. Lo stesso amico di sempre Valentino Rossi non ha esitato ad addossargli tutte le responsabilità dell’incidente.

Eppure, sono altrettanto gravi le reazioni di alcuni gruppi di tifosi iberici che, leggendo l’intenzionalità di far male nel sorpasso di Supersic, stanno inondando Marco di minacce di morte e lesioni personali via internet. La notizia è stata confermata dal team manager Fausto Gresini, che non ha esitato a sottoporre la questione agli organi competenti e a Carmelo Ezpeleta, il “patron” della MotoGP.

La rinuncia di Pedrosa potrebbe dunque scaldare ulteriormente gli animi e, di conseguenza, all’ordine del giorno, c’è ora solo la sicurezza di Simoncelli. L’ironia della sorte vuole infatti che domenica si corra proprio in Spagna, luogo dal quale provengono le intimidazioni. Per il momento, non si sa tuttavia se si tratti di un singolo mitomane o di un gruppo più organizzato di facinorosi.

Una situazione al limite del paradosso che dovrebbe spingere tutti ad un serio momento di riflessione. Dai piloti, che dovrebbero sempre ricordarsi di essere, volenti o nolenti, un esempio per migliaia di tifosi, alla stampa che negli ultimi anni ha fomentato eccessivamente la rivalità tra italiani e spagnoli. Tra pugni,  baruffe ai box e dichiarazioni pepate non si può negare che il mondo della moto stia ultimamente facendo parlare di sé soprattutto per il – brutto –  spettacolo offerto fuori pista.

Mara Guarino

Foto homepage via: gresiniracing.com

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews