MotoGP, Le Mans: Marquez in pole. Terzo Dovizioso con Ducati

Marc Marquez MotoGP

Marc Marquez (crash.net)

Le Mans, Francia– Alla fine la pioggia tanto temuta non è arrivata: l’unico lampo a incombere sulla pista di Le Mans è stato Marc Marquez, autore di una straordinaria pole position. Il ragazzo in arrivo dalla Moto2 è ormai una certezza della classe regina e, dichiarazioni prudenti a parte, si candida prepotentemente a pretendente al titolo iridato. Solo Jorge Lorenzo riesce a stare al passo qui in Francia, mancando la prima casella in griglia per una manciata di millesimi. Più di Marquez e Lorenzo stupisce però l’ottima prova di Dovizioso, che sfrutta la maggiore confidenza della Ducati con Le Mans per portarsi in prima fila.

Protagonisti mancati delle qualifiche Dani Pedrosa, rallentato da una caduta, e Valentino Rossi, solo ottavo.

Q1 – Sono Randy De Puniet e Aleix Esparagaro i piloti più veloci del mini-turno che offre alle due migliori moto in pista la possibilità di accedere alla Q2. Nulla da fare per le due Ducati del team Pramac: restano lontani dalla possibilità di giocarsi le prime file sia l’acciaccato Andrea Iannone sia il sostituto di Ben Spies Michele Pirro, che domani partiranno rispettivamente dalla tredicesima e dalla quattordicesima casella in griglia.

Q2 – Prende regolarmente il via anche Cal Crutchlow, protagonista di una brutta caduta nelle battute iniziali della FP4. Scivolato nelle libere – senza particolari conseguenze – anche Marc Marquez, tra i primissimi a scendere in pista per l’assalto alla pole. Il primo giro lanciato è però quello di Lorenzo, che segna un 1’34.100 destinato certo a essere migliorato tenuto conto dell’1’33.508 fatto registrare sempre dal maiorchino nel primo pomeriggio. Mentre Lorenzo, Crutchlow e Marquez sono in fase di miglioramento, si registra l’ennesima caduta eccellente di giornata, quella di Dani Pedrosa. Nel frattempo, il suo giovane e talentuoso team-mate è mostruoso: 1’33.187 è il nuovo tempo da battere. Rapido giro di cambio gomme e tutti di nuovo in pista, Pedrosa compreso. Il tempo di Marquez potrebbe essere difficile da replicare e, soprattutto, da limare ulteriormente. L’unico ad avvicinarsi è in effetti Lorenzo, che paga però 30 millesimi di ritardo. Acuto di Andrea Dovizioso nel finale: la Ducati partirà dalla prima fila.

Maverick Vinales Moto3

Maverick Viñales (eniracing.com)

Moto3 – Nubi minacciose ma turno di qualifiche asciutto per i ragazzi della entry-class, capitanati quest’oggi da un Maverick Viñales in ottimo stato di forma. Lo spagnolo, reduce dalla vittoria di Jerez de la Frontera, conquista la sua prima pole position di stagione e si candida a replicare sul tracciato francese la sua salita sul gradino più alto del podio, meteo permettendo. Secondo posto a sorpresa per Oliveira, che si piazza con la sua Mahindra davanti a Jonas Folger. Seconda fila per Rins, Salom e Miller. Un pizzico di sfortuna per gli italiani, con Fenati caduto questa mattina e rallentato nel pomeriggio anche da un problema tecnico: Romano, undicesimo, è comunque detentore del titolo consolatorio di miglior rappresentante dell’Italia in pista.

Moto2 – Decide la pioggia lo schieramento della middle-class, che ha visto i piloti costretti a una lunga pausa ai box molto prima dello sventolare della bandiera a scacchi.  Nel finale c’è tempo per qualche giro su asfalto bagnato – anche in previsione di un’ipotetica corsa sotto l’acqua che le previsioni meteo sembrano dare quasi per certa in vista di domani – ma la griglia non cambia: la pole è quindi del giapponese Nakagami, che mette le sue ruote davanti a Redding. Terzo tempo per Zarco, qui nei panni del padrone di casa. Quarto Rabat, settimo Pol Espargaro. Primo degli italiani è Mattia Pasini, nono.

MotoGP, Le Mans, griglia di partenza:

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’33.187
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.030
03- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.416
04- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.422
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.447
06- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.452
07- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.797
08- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.822
09- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.035
10- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.055
11- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.567 (CRT)
12- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.899 (CRT)

13- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13
14- Michele Pirro – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13
15- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)
16- Danilo Petrucci – Came Iodaracing Project – Ioda Suter BMW (CRT)
17- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
18- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 (CRT)
19- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
20- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 (CRT)
21- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 (CRT)
22- Lukas Pesek – Iodaracing Project – Ioda Suter BMW (CRT)
23- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 (CRT)
24- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)

Mara Guarino

Foto homepage via: @marcmarquez93 via Twitter

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews