MotoGP: l’inverno si chiude a Jerez. Test IRTA anche per Moto2 e Moto3

Dani Pedrosa MotoGP

Dani Pedrosa (Circuit of Americas via Twitter)

Settimana di lavoro intenso quella al via sul tracciato spagnolo di Jerez de la Frontera che, dopo aver ospitato nei giorni scorsi alcuni piloti Superbike, si prepara allo sbarco in massa dei team del motomondiale che vivranno proprio sul circuito andaluso l’ultimo atto del loro precampionato. Moto2 e Moto3 e, a seguire, anche la classe regina che si ricompatta dopo la trasferta statunitense di Honda e Yamaha: questo il ricco menù dei test IRTA che prenderanno il via domani.

Saranno appunto le cilindrate minori ad aprire i giochi nel pomeriggio di lunedì 18 marzo alternandosi in pista, turno dopo turno, fino a giovedì mattina, quando saranno impegnate nella loro ultima sessione di prove ufficiali prima della stagione a breve al via a Losail. Dunque, una giornata di riposo e sarà poi la volta della MotoGP, in pista da sabato a lunedì per un fine settimana che si presenta come un perfetto antipasto della prima del Qatar.

Dopo la doppia trasferta in Malesia, per la classe regina è quindi il momento di tornare a far tappa in Europa su quel tracciato dove, ormai da anni, è prassi tirare le fila dell’inverno e iniziare a fare scommesse sul campionato che verrà. Al momento, la grande certezza della stagione 2013 è lo scontro al vertice tra Honda e Yamaha: se da Sepang era emerso un quadro piuttosto equilibrato, la pista di Austin ha messo in evidenza tutti i punti di forza della RC213V, che si presenta quindi in Spagna come la moto da battere. Dagli Stati Uniti è però arrivata anche una grande prova di forza di Marc Marquez, che ha dismesso i panni di apprendista per vestire quelli di leader: il distacco inflitto sia alle M1 sia al compagno di squadra Dani Pedrosa – che ha però visto le prestazioni della sua ultima giornata di test rallentate da un problema al collo – lo rende un cliente sempre più scomodo anche in ottica gare e campionato.

Pol Espargaro Moto2 MotoGP

Pol Espargaro (crash.net)

Sul fronte Yamaha da tenere d’occhio, oltre alla moto che svelerà finalmente la sua livrea il 22 marzo, anche Valentino Rossi. Il Dottore ha infatti sofferto più del team-mate Lorenzo il feeling non perfetto tra la M1 e il Circuit of the Americas ed è quindi alla ricerca di nuove conferme sul suo livello di competitività. In cerca di risposte anche Ducati: così come molti team satellite (con la sola eccezione di LCR e Stefan Bradl), la casa italiana ha disertato per ragioni logistiche ed economiche la prima presa di contatto con il Texas, ma non è stata con le mani in mano. Da Borgo Panigale si spera quindi di ripartire da Jerez con nuovi segnali di miglioramento.

Almeno sulla carta si presenta invece più delineata la situazione delle cilindrate minori, chiamate ad aprire le danze dei test IRTA. Nella middle-class, Pol Espagaro prosegue il suo inverno da grande favorito al titolo di successore di Marquez; tra i suoi designati rivali mancherà ancora Thomas Luthi, fermato fino a maggio da un brutto infortunio. A sostituirlo sia in questi test sia nelle prime due gare del motomondiale 2013 sarà quindi Sergio Gadea.

Altra categoria, altro spagnolo favorito: candidato numero 1 alla conquista del titolo della entry-class, dopo il colpo a vuoto dello scorso anno, è Maverick Viñales che dovrà comunque vedersela con le altre temibili KTM in pista, a cominciare da quella del connazionale Salom. Nutrito anche il plotone degli italiani in Moto3 dove però gran parte delle aspettative gravano sulle spalle di Romano Fenati, per il secondo anno consecutivo in forze al Team Italia.

Mara Guarino 

Foto homepage via: circuitodejerez.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews