MotoGP, Indianapolis: anteprima e orari dell’undicesima tappa del motomondiale

Valentino Rossi e Casey Stoner (motorcyclenews.com)

Indianapolis, Stati Uniti – Dopo una pausa estiva infiammata dal mercato tornano a scaldarsi i motori del motomondiale. Domenica, MotoGP e classi minori saranno nuovamente in pista, pronte a inaugurare una seconda metà di stagione decisiva per l’assegnazione dei titoli 2012. Si ricomincia proprio dagli Stati Uniti, dove lo scorso 29 luglio era calato il sipario sulla prima parte del campionato: lo scenario sarà questa volta quello della leggendaria Indianapolis. Qui, i piloti HRC tenteranno l’assalto al leader di classifica Jorge Lorenzo, attualmente al comando con 205 punti. Segue a quota 182 Dani Pedrosa; leggermente più distaccato ma non ancora fuori dai giochi Casey Stoner.

In attesa che siano nuovamente i fatti della pista a parlare, continuano a impazzare nel paddock le indiscrezioni di mercato. Protagonisti indiscussi Andrea Dovizioso, ormai vicinissimo alla Ducati, e Valentino Rossi, fresco di rottura con la casa di Borgo Panigale. Nonostante il Dottore abbia manifestato la volontà di finire al meglio la sua stagione con la “rossa” a conferma dell’impegno sin qui profuso, giornalisti e addetti ai lavori indagano sulle cause di un rapporto a dir poco fallimentare. E anche Stoner non ha mancato di dire la sua: «Mi dispiace per la casa, perché Rossi non ha fatto altro che lamentarsi della moto per due anni». Intervistato da MCN, l’australiano – unico pilota capace di domare la Ducati – ha rimproverato Rossi di non aver mai spinto al limite la sua Desmosedici e ricordato come il team del pesarese avesse inizialmente rilasciato dichiarazioni sin troppo ottimistiche: «Burgess diceva di poter sistemare i problemi della moto in 80 secondi, ma in due anni non hanno fatto progressi». Decisamente più cauto e diplomatico nelle sue dichiarazioni Lorenzo che, nel 2013, sarà proprio al fianco di Rossi. Prima c’è però un mondiale da conquistare: vietato lasciarsi distrarre.

Così nel 2011 – Vincitore in solitaria dello scorso GP fu Casey Stoner, ormai lanciatissimo verso il suo bis mondiale. Solo quarto Lorenzo che, nella stagione in corso, non ha invece mai fatto peggio del secondo posto, eccezion fatta per il botto subito in partenza di Assen. La regolarità potrebbe rivelarsi la sua carta vincente ma Stoner e Pedrosa sono ancora troppo vicini in classifica per correre con il pallottoliere in mano.

A podio nel 2011 anche Ben Spies incappato quest’anno in una stagione nera, per la quale diventa persino difficile tracciare un confine netto tra responsabilità del pilota, sfortuna e noie tecniche. Chissà che l’aria di casa non possa dunque aiutarlo a risollevarsi.

Ben Spies (yamahamotogp.com)

Statistiche e curiosità – Storia recente quella di Indianapolis, diventato tappa del motomondiale solo nel 2008, quando l’edizione inaugurale della seconda trasferta americana in calendario fu sconvolta dall’uragano Ike. In 4 edizioni sin qui disputate, sono stati registrati altrettanti vincitori: oltre a Casey Stoner, sono saliti sul gradino più alto del podio anche Rossi, Lorenzo e Pedrosa.

Il tracciato – Situato nel sobborgo autonomo di Speedway, il circuito vanta una tradizione motoristica di lunga data: la prima corsa a due ruote risale addirittura al 1909, quando i piloti poterono cimentarsi con il mitico ovale. Disegno modificato, invece, per i protagonisti del motomondiale.

Moto2 e Moto3 – Tornano in pista dopo le emozioni del Mugello e la trasferta mancata di Laguna Seca anche le cilindrate minori. In Moto3, si rinnova la sfida di vertice tra Maverick Viñales e Sandro Cortese; speranza anche per i colori italiani che vedono Fenati e Antonelli in crescita. Più delineata la classifica della Moto2, saldamente comandata da Marc Marquez. Con 8 gare da disputare e avversari temibili come Iannone e Espargaro, il titolo del neoacquisto MotoGP non è però affatto scontato.

Così in tv – Gli orari modificati in virtù del fuso orario non impediscono a Italia1 e Italia2 di rinnovare il consueto appuntamento con la copertura integrale dell’evento. Alla trasmissione televisiva di prove, qualifiche e gare si affiancherà ancora una volta il servizio di streaming del portale Sportmediaset.it.

Venerdì 17 agosto 2012
• ore 15.10 – Moto3 – Prove libere 1 (diretta Italia2)
• ore 16.10 – MotoGP – Prove libere 1 (diretta Italia2)
• ore 17.10 – Moto2 – Prove libere 1 (diretta Italia2)
• ore 19.05 – Moto3 – Prove libere 2 (diretta Italia2)
• ore 20.10 – MotoGP – Prove libere 2 (diretta Italia2)
• ore 21.10 – Moto2 – Prove libere 2 (diretta Italia2)

Sabato 18 agosto 2012
• ore 15.10 – Moto3 – Prove libere 3 (diretta Italia2)
• ore 16.10 – MotoGP – Prove libere 3 (diretta Italia2)
• ore 17.10 – Moto2 – Prove libere 3 (diretta Italia2)
• ore 18.55 – Moto3 — Qualifiche (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 19.55 – MotoGP – Qualifiche (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 21.10 – Moto2 – Qualifiche (diretta Italia1 e Italia2)

Domenica 19 agosto 2012
• ore 14.35 – Moto3 – Warm Up (diretta Italia2)
• ore 15.10 – Moto2 – Warm Up (diretta Italia2)
• ore 15.40 – MotoGP — Warm Up (diretta Italia2)
• ore 16.45 – Moto3 – Gara (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 18.15 – Moto2 — Gara (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 20.00 – MotoGP – Gara (diretta Italia1 e Italia2)

Mara Guarino

Foto homepage via: yamahamotogp.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews