MotoGP: Honda, Ducati e Yamaha alla prova di Sepang

Ben Spies (motorcyclenews.com)

Tutto pronto sul tracciato di Sepang, dove domani mattina i piloti della MotoGP si ritroveranno in pista per i primi test invernali di questo 2012. A partire dalle ore 10.00 – 3.00 ora italiana – Ducati, Honda e Yamaha avranno a disposizione una tre giorni di prove, in cui sperimentare gli assetti per la stagione che verrà, caratterizzata dal ritorno dei motori mille. E se già lo scorso novembre, a Valencia, si erano visti tempi interessanti, questo secondo appuntamento malese, forte della partecipazione di tutti i principali team al gran completo,  rischia di offrire già un quadro abbastanza nitido del prossimo campionato.

Una delle novità più interessanti riguarda il rientro in pista di alcuni infortunati, tra cui l’alfiere della Yamaha Jorge Lorenzo, costretto dall’operazione all’anulare sinistro a saltare il debutto ufficiale con la M1 1000cc. A Valencia, il compagno di squadra Ben Spies, particolarmente a suo agio con la nuova cilindrata, si era difeso molto bene ma la prova dell’ex campione del mondo sarà determinante per stabilire l’effettiva entità del divario con la Honda, da subito nelle vesti di avversario da battere.

Presente all’appello anche Andrea Dovizioso, malgrado il recente intervento alla spalla non gli permetterà di essere al massimo della forma. Sorte analoga per Nicky Hayden: l’americano ha fatto sapere che sarà regolarmente nel box Ducati, valutando poi momento per momento l’eventualità di indossare il casco e andare ad affiancare Valentino Rossi nel lavoro sulla GP12.

Valentino Rossi (motorcyclenews.com)

Del resto, è proprio l’ultima  creatura degli uomini di Borgo Panigale la vera protagonista di questi giorni di attesa. Il lavoro di questo inverno è stato serrato, tanto che la nuova moto non è stata svelata neppure all’ormai irrinunciabile meeting di Madonna di Campiglio: Filippo Preziosi e compagni hanno voluto sfruttare tutto il tempo a disposizione per portare a Sepang un mezzo più guidabile e  dunque competitivo di quello dello scorso anno.

L’obiettivo realistico non è certo la vetta della classifica al debutto: semmai, l’intento è quello di limare in maniera consistente quel secondo e mezzo di distacco che ha segnato la prima stagione in rosso del Dottore. Insomma, un bel traguardo sarebbe lasciare la Malesia con la consapevolezza di non dover più apportare modifiche strutturali sostanziali, concentrandosi negli appuntamenti successivi solo su migliorie e messa a punto.

Capitolo a parte quello relativo alle CRT, rappresentate a Sepang  da una compagine ristretta, capitanata dal veterano Colin Edwards. L’ex pilota Yamaha si è dichiarato molto fiducioso circa la possibilità di contenere il distacco dal vertice nell’ordine dei pochi secondi: se così non fosse, il rischio è che la nuova formula si riveli un clamoroso fallimento prima ancora dalla gara del Qatar.

Mara Guarino

Foto homepage via: motorcyclenews.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews