MotoGP, Catalunya: Stoner trionfa su Lorenzo; Supersic deludente

 

Valentino Rossi è quinto nel Gp di Catalunya (motorcyclenews.com)

Montmelò, Barcellona – Jorge Lorenzo resta in testa al mondiale ma Casey Stoner si avvicina in maniera inesorabile: è questo il verdetto del GP di Catalunya, che vede il “Canguro” australiano vincere di prepotenza. Il maiorchino si deve accontentare della seconda piazza che gli consente, almeno per il momento, di conservare la leadership nella classifica iridata. Terzo posto per Ben Spies, che si lascia alle spalle il trio tutto italiano composto da Dovizioso, Rossi e Simoncelli. E proprio Supersic è la delusione più grande della giornata: partito per vincere, penalizzato tanto dallo start quanto dalle critiche dei giorni passato, non è mai stato all’altezza, nel corso della corsa, della sua tempra combattiva.

LA GARA –  La partenza è decisamente favorevole a Jorge Lorenzo, che si porta davanti a Stoner e Spies. Positivo anche lo scatto di Rossi, quarto; più prudente, invece, anche Marco Simoncelli, che perde parecchie posizioni.

Presto, Stoner guadagna la testa della corsa, mentre Dovizioso entra in bagarre con Rossi. I due continuano a fare coppia fissa, proprio come in occasione degli ultimi GP.

Nonostante monti una gomma dura, Casey sembra essere da subito più veloce del campione del mondo, che tenta, con una certa difficoltà, di stare attaccato al suo codino. Nel frattempo, anche Dovizioso e Rossi guadagnano metri preziosi: l’obiettivo diventa la Yamaha di Ben Spies, al momento in terza posizione. Dal canto suo, anche Simoncelli prova a ricucire lo strappo sul duo di connazionali.

 

Secondo posto per Lorenzo nella gara di casa (palcodeportivo.mx)

A quindici giri dal termine, il vantaggio di Stoner su Lorenzo è di oltre due secondi. Per quel che riguarda il vertice, complice il dominio dell’australiano, si profila una corsa priva di colpi di scena. Decisamente più interessante la lotta per il gradino più basso del podio, con gli italiani in rimonta sull’americano. Si teme tuttavia il rischio pioggia: le bandiere bianche segnalano la possibilità del cambio moto.

E le prime goccioline iniziano puntuali a cadere. Con 10 giri ancora da percorrere, tuttavia, nessun pilota pare intenzionato a passare dai box, sulla cui corsia, tra l’altro, la pioggia inizia a scendere copiosamente. Più incerta la situazione in pista, dove Stoner alterna giri prudenti a tornate più aggressive.

A pagare maggiormente le condizioni anomale è soprattutto Lorenzo, che perde almeno mezzo secondo al giro da Stoner. Il recupero di Spies sul team-mate non pare impossibile. Ma a girare più veloci di tutti nelle battute finali sono Dovizioso e Rossi, che allontana così ogni eventualità di un corpo a corpo con l’amico di Supersic.

I giri finali sono una rivoluzione continua di tempi e distacchi ma, di fatto, tutti controllano l’avversario e la corsa termina con la vittoria di Stoner, senza alcun sorpasso significativo.

Prossimo appuntamento tra sette giorni, a Silverstone.

La classifica ufficiale della gara:

01- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC212V – 25 giri in 43’19.779
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZR M1 – + 2.403
03- Ben Spies – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZR M1 – + 4.291
04- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 5.255
05- Valentino Rossi – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 7.371
06- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 11.831

07- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 26.483
08- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 33.243
09- Loris Capirossi – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 43.092
10- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP11 – + 43.113
11- Hector Barbera – Mapfre Aspar Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 44.224
12- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 45.239
13- Toni Elias – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 58.268

 

Mara Guarino

Foto homepage via: masmoto.net

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews