MotoGP, Aragon: Marquez torna alla vittoria, Rossi sul podio

Marquez MotoGP

Marc Marquez (@marcmarquez93 via Twitter)

Alcañiz, Spagna – Marc Marquez piega Jorge Lorenzo in una gara che lascia certamente il segno anche per la caduta di Dani Pedrosa, costretto così a rinunciare definitivamente anche alle sue ultime speranze iridate. In verità, anche per Lorenzo – secondo –  il MotorLand Aragon sembra essere il luogo dell’addio definitivo alla riconferma al titolo ma, nel caso di Pedrosa,  si aggiunge allo zero il rammarico di una corsa che lo vedeva arrembante come forse non succedeva da tempo. Da rivedere il probabile contatto con Marquez che potrebbe aver innescato la caduta.

Sul podio anche Valentino Rossi: il Dottore gioisce ovviamente del ritorno al parco chiuso ma non è forse del tutto soddisfatto della sua prova. Qualifiche e warm-up lasciavano in effetti presagire una maggiore competitività del Dottore, che si è visto comunque costretto a difendersi dagli attacchi delle Honda clienti nel giro finale. Rossi non nasconde insomma di non essere felice del suo (mancato) passo: la vetta della corsa dista ancora una volta più di dieci secondi.

LA GARA – Riflettori puntati su Valentino Rossi al pronti via dopo il miglior tempo fatto registrare nel warm-up. Il migliore spunto è, come di consueto, di Jorge Lorenzo che lascia al palo le Honda e il numero 46: il maiorchino prova a replicare Misano, anche se – dati delle prove alla mano – mettere in scena una gara come quella potrebbe essere molto difficile. Attenzione comunque anche alla scelta delle gomme: anteriore morbida per Lorenzo e Marquez, scelta più dura per Pedrosa e Rossi.

Perde qualche metro Rossi mentre i due piloti Honda si avvicinano a Lorenzo. Questa volta, la leadership del maiorchino pare avere vita breve. Nel frattempo, Stefan Bradl si fa insidioso sul Dottore ma, per il momento, il tedesco si limita a restare in scia.

Con 20 giri ancora tutti da vivere, la missione aggancio del duo Marquez – Pedrosa pare essere già compiuta. È Pedrosa a volersi incaricare del definitivo ricongiungimento: il 26 passa infatti Marc Marquez, che si accoda. In un lampo, Dani è negli scarichi di Lorenzo e si prepara ad affondare il colpo. Il terzetto degli spagnoli è compatto e proprio la Yamaha sembra essere più in sofferenza in questa fase.

Incredibile! Le due Honda fanno un brutto pasticcio nel giro di pochi metri: Marquez va largo in un tentativo di sorpasso e perde terreno, Pedrosa cade pochi istanti dopo. Che brutto compleanno per Dani. Per Marc ci sono invece ancora ampie speranze di ricucire su Lorenzo: errori a parte, le due Hrc sembravano avere tutto un altro passo rispetto alla M1 del maiorchino.

Valentino Rossi MotoGP

Valentino Rossi (Yamahamotogp.com)

Si alzano i tempi. Pilota più veloce in pista è Marquez, sempre più vicino a Lorenzo. Virtualmente in terza piazza Valentino Rossi, seguito a vista da Bradl, Bautista e Crutchlow. A dodici giri dal termine, il ritardo di Marc è di soli 3 decimi. Il ritmo del giovane spagnolo è nettamente superiore a quello del maiorchino. Resta solo da capire se Marquez ne ha per passare e creare un buco. Marquez in effetti lo scavalca, mentre Lorenzo si accoda.

Mentre Jorge Lorenzo inizia a perdere qualche metro, Rossi è sempre più nel mirino di Bautista, Bradl e Crutchlow. Dal centro medico arrivano nel frattempo segnali confortanti su Pedrosa, che sembra non aver riportato gravi conseguenze a seguito della caduta.

A 6 giri dalla conclusione, Bautista affonda il colpo su Rossi, che verosimilmente proverà a replicare a breve. Tende invece a riavvicinarsi a Marquez Jorge Lorenzo. Il maiorchino non è ancora abbastanza vicino da provare il sorpasso, ma lo è abbastanza da poter ancora sperare nella vittoria.

Nulla da fare  per Lorenzo, che torna a perdere inesorabilmente terreno. A questo punto, è probabile che si accontenti del secondo posto. A questo punto, le uniche emozioni del finale rischiano di arrivare dalla bagarre tra Rossi e Bautista. Valentino si riporta dinanzi al gruppetto a due giri dal termine ma Bautista e Bradl sono minacciosi. I due si ostacolano e Rossi ne approfitta per guadagnare qualche metro e mettere in cassaforte il piazzamento sul podio.

La classifica ufficiale della MotoGP:

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 23 giri in 42’03.459
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 1.356
03- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 12.927
04- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 13.787
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 13.973
06- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 14.662
07- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 31.220
08- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 40.671
09- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 53.413
10- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 55.067
11- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 58.001 (CRT)
12- Yonny Hernandez – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1’05.513
13- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1’06.589 (CRT)
14- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 1’08.674 (CRT)
15- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1’09.130 (CRT)
16- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1’12.041 (CRT)
17- Luca Scassa – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 1’45.152 (CRT)
18- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 1’45.228 (CRT)
19- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 1’45.583 (CRT)

Mara Guarino

Foto homepage via: @marcmarquez93 via Twitter

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews