MotoGP, Motegi: anteprima e orari tv del GP del Giappone

Marquez Phillip Island

Marc Marquez (world.honda.com)

Motegi, Giappone – Le polemiche sul caos di Phillip Island non sono ancora del tutto alle spalle ma, per quanto possibile, la MotoGP guarda avanti. Domenica a Motegi si disputerà infatti il penultimo gran premio della stagione, un GP  che – sulla carta, e non solo – potrebbe svelare con una gara d’anticipo il campione del mondo 2013. La bandiera nera ha ridotto il suo vantaggio a soli 18 punti, ma Marc Marquez resta ovviamente il grande favorito all’iride.

Laddove il giovane di casa Honda vincesse, neppure un terzo posto salverebbe infatti Jorge Lorenzo dal k.o. aritmetico. Lo stesso maiorchino è costretto a volare basso e si propone come unico obiettivo quello di mantenere in vita le sue speranze mondiali sino a Valencia. Nell’asfalto giapponese non sembra tuttavia trovare un buon alleato ai suoi propositi: Motegi si presenta come una pista Honda a tutti gli effetti, e non solo per questioni di proprietà.  Salvo imprevisti (una variabile potrebbe ad esempio essere il meteo), Lorenzo avrà quindi il suo bel da fare nel contenere Marquez e Pedrosa, reduce da due vittorie consecutive in Giappone.

E proprio Dani Pedrosa rischia di essere determinante in questa contesa. Ancora in gioco per il titolo stando alla matematica, il numero 26 difficilmente si presterà a giochi di squadra, comunque estranei alla filosofia del box Hrc. Chi, invece, ha lasciato più volte intendere che sarebbe disposto ad aiutare Lorenzo se la Yamaha glielo chiedesse è Valentino Rossi, per la verità incappato a Phillip Island nell’ennesima corsa lontana dall’azione per la vittoria.

Così nel 2012 – A vincere la passata edizione fu Dani Pedrosa, ottimo interprete del tracciato di Motegi. Alle sue spalle si piazzarono Jorge Lorenzo e Alvaro Bautista, autore di una buonissima gara.  Sul traguardo, lo spagnolo del team Gresini andò a precedere la Yamaha clienti di Andrea Dovizioso e la Honda ufficiale di Casey Stoner, rallentato da condizioni fisiche ancora precarie.

Statistiche e curiosità – Probabilmente non basterà per confermarsi campione ma quella di domenica scorsa è comunque una vittoria importante nella carriera di Jorge Lorenzo, che tocca infatti quota 50 sigilli in totale. Il maiorchino è salito per ben 110 volte sul podio e adesso è a un passo dal superare in questa particolare classifica proprio l’amico Max Biaggi. Tra i piloti attualmente in pista, meglio di Lorenzo hanno fatto Dani Pedrosa (123 podi) e, ovviamente, Valentino Rossi che svetta con suoi 183 podi complessivi.

Alex Rins Moto3

Alex Rins (eniracing.com)

Moto2 e Moto 3 – Finali di campionato serratissimi anche per le classi minori. In Moto3, i piloti in lizza per il titolo sono racchiusi in una manciata di punti: 5 le lunghezze che separano Luis Salom da Alex Rins, fresco vincitore dell’Australia. E non è ancora matematicamente escluso dalla contesa iridata neppure Viñales, i cui 22 punti di svantaggio a due gare dalla conclusione lasciano però poche speranze: assiduo frequentatore del podio, Maverick – con i suoi futuri piazzamenti – potrebbe tuttavia rivelarsi decisivo per le sorti dei connazionali.

In Moto2, la strada si è fatta invece inaspettatamente in discesa per Pol Espargaro, che ha approfittato nel migliore dei modi – con una vittoria – della defezione di Scott Redding, passato in poche ore dai panni di leader della classifica a quelli d’inseguitore. Nonostante l’infortunio al polso che l’ha costretto a saltare Phillip Island, il britannico ha deciso di accelerare i tempi e scendere in pista a Motegi, così da non lasciare nulla d’intentato.

Così in tv – Gli orari non sono particolarmente comodi ma l’appuntamento con il Giappone richiede uno sforzo a tutti gli appassionati, che non possono permettersi di perdere un evento tanto decisivo per il mondiale.

Venerdì 25 ottobre 2013
• ore 1.55 – Moto3 – Prove libere 1 (diretta Italia2)
• ore 2.55 – MotoGP – Prove libere 1 (diretta Italia2)
• ore 3.55 – Moto2 – Prove libere 1 (diretta Italia2)
• ore 6.05 – Moto3 – Prove libere 2 (diretta Italia2)
• ore 7.05 – MotoGP – Prove libere 2 (diretta Italia2)
• ore 8.05 – Moto2 – Prove libere 2 (diretta Italia2)

Sabato 26 ottobre 2013
• ore 1.55 – Moto3 – Prove libere 3 (diretta Italia2)
• ore 2.55 – MotoGP – Prove libere 3 (diretta Italia2)
• ore 3.55 – Moto2 – Prove libere 3 (diretta Italia2)
• ore 5.30 – Moto3 – Qualifiche (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 6.30 – MotoGP —Prove libere 4 (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 7.10 – MotoGP – Qualifiche 1 (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 7.35 – MotoGP – Qualifiche 2 (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 8.05 – Moto2 – Qualifiche (diretta Italia1 e Italia2)

Domenica 27 ottobre 2013
• ore 2.35 – Moto3 — Warm Up (diretta Italia2)
• ore 2.55 – Moto2 – Warm Up (diretta Italia2)
• ore 3.20 – MotoGP — Warm Up (diretta Italia2)
• ore 2.50 – Moto3 – Gara (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 4.20 – Moto2 – Gara (diretta Italia1 e Italia2)
• ore 6.00 – MotoGP – Gara (diretta Italia1 e Italia2)

• ore 14.00 – MotoGP – Gara (replica Italia1)
• ore 19.00 – MotoGP – Gara (replica Italia2)
* domenica 27 si torna all’ora legale: alle ore 3 le lancette andranno spostate un’ora indietro

Mara Guarino

Foto homepage via: yamahamotogp.com

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews