Moto2 e Moto3, Sachsenring: trionfano Marquez e Cortese

Marc Marquez (mondomutero.com)

Hohenstein-Ernstthal – Gare di segno opposto nelle cilindrate minori. Se nella middle-class Marquez capitalizza punti importanti in ottica mondiale e consolida ulteriormente la propria leadership iridata, in Moto3 la prestazione di un irriconoscibile Maverick Viñales permette a Sandro Cortese di riportarsi al comando della classifica proprio davanti al pubblico di casa. Il tedesco ha saputo adattarsi a tutte le condizioni di questo ennesimo week-end segnato dal meteo, mentre lo spagnolo ha certamente pagato lo scarso feeling con l’asfalto bagnato, nonostante non sia di solito un pilota che si lascia scoraggiare della pioggia. Situazione molto simile quella che ha relegato Romano Fenati lontanissimo dalle posizioni che contano.

Moto2 – Fuga mondiale per Marc Marquez, che ottimizza al meglio – vale a dire con i 25 punti della vittoria – gli errori dei suoi avversari nel mondiale. Oggi il più clamoroso è forse quello di Andrea Iannone, scivolato proprio mentre era incollato agli scarichi dello spagnolo e pronto a dargli battaglia per il primo posto. Per l’italiano, il mondiale è adesso tutto in salita. Sbaglia invece in qualifica ed è quindi costretto al “rimontone” Espargaro: Pol scatta dalla diciassettesima piazza ma la gara asciutta, a dispetto del turno bagnato che ieri pomeriggio ha sparigliato le carte, gli permette di mettersi in mostra e risalire la china fino al quarto posto. La prestazione è ottima, soprattutto tenuto conto delle premesse, ma con questo Marquez non è abbastanza: Polyccio è ora secondo nella classifica iridata, precede Luthi – oggi quinto – ma è separato da più di 40 punti da Marc.

Sandro Cortese (motorbikenews.it)

Ottima gara anche per Mika Kallio e Alex De Angelis, che tornano sul podio dopo digiuni consistenti. Pur con tutte le differenze del caso, per entrambi è una sorta di riscatto dopo un periodo difficile. Il sammarinese ha certamente beneficiato, oltre che della pista a lui molto amica, del recente cambio di telaio. Forse più sorprendente invece il piazzamento di Kallio, che già ieri aveva fatto bene in qualifica ma la cui tenuta sull’asciutto era tutta da verificare. Primo italiano a tagliare il traguardo è Simone Corsi, sesto.

Moto3 – Fa la differenza il meteo nella entry-class. Prima la partenza posticipata per la pioggia torrenziale, poi una corsa iniziata come bagnata e finita sotto il sole, con i piloti impegnati a cercare le strisce di pista asciutta che si fanno sempre più consistente. Giusto dunque che a vincere sia stato il pilota che ha forse saputo adattarsi meglio a tutte le condizioni: Sandro Cortese risale prima la china sul bagnato e poi, con pista semi-asciutta nel finale, stampa una serie di giri veloci che mettono a distanza Masbou, ottimo secondo. Terza piazza per un arrabbiatissimo Salom, che non riesce a godersi il podio a causa di un grave problema al motore: a quanto pare, per lui sarebbe il secondo propulsore danneggiato in due gare. Corsa decisamente deludente per Maverick Viñales che, malgrado l’asfalto in via di asciugatura, non riesce neppure a centrare la zona punti. Venticinquesimo e persino doppiato Fenati, che ha però la possibilità di riscattarsi già la prossima settimana, al Mugello.

Prossimo appuntamento con il motomondiale è il Gran Premio di Italia, il 15 luglio.

Mara Guarino

Foto homepage via: sportlive.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews