Morto Philip Seymour Hoffman a 46 anni: probabile decesso per overdose

Morto Philip Seymour Hoffman a 46 anni: probabile decesso per overdose. Trovato nel suo appartamento di New York con una dose di eroina e l'ago nel braccio

philip-seymour-hoffman

Philip Seymour Hoffman (Fairport, 23 luglio 1967 – New York, 2 febbraio 2014)

 Si spegne oggi, 2 febbraio 2014, una stella del cinema statunitense all’età di quarantasei anni . Nonostante alcune smentite girate fra i media, l’attore Philip Seymour Hoffman è da poco deceduto, probabilmente e secondo le ultime rivelazioni, a causa di un collasso da overdose.

La notizia ufficiale è stata diffusa dal New York Post lasciando sbigottito il pubblico mondiale per la perdita di un artista eclettico e super premiato dalla critica internazionale.

MORTO PHILIP SEYMOUR HOFFMAN – Il Premio Oscar originario di Fairport, protagonista di film capolavori del calibro de Il Grande Lebowski, Magnolia, Red Dragon e ultimamente comparso nell’enigmatico The Master e impegnatosi nel ruolo di  Plutarch Heavensbee in Hunger Games: la ragazza di fuoco, è stato trovato esanime, con una siringa ancora inserita nel braccio, dentro il suo appartamento nel West Village, al 35 Bethune Street. Dal più recente rapporto della polizia, lo sceneggiatore David Katz, collaboratore di Hoffman, ha contattato il 911  alle ore 11:15 di questa mattina.

RITROVATO ESANIME NELL’APPARTAMENTO DI MANHATTAN - Stando quindi alle ultime notizie, Philip  ha trascorso i suoi ultimi attimi di vita nel cuore di Manhattan, spentosi in solitudine. La notizia della sua dipartita è stata prima diffusa celermente dai media e poi smentita. Se il mondo ha quindi creduto per un attimo che si trattasse di un errore, al momento il decesso del celebre attore pare purtroppo confermato.

OVERDOSE CAUSATA DA DIPENDENZA DA STUPEFACENTI - Hoffman era caduto nel turbine della tossicodipendenza dalla quale si era allontanato per ventitré anni per poi avere una ricaduta nel 2012. Dal 2012 ha tentato più volte di vincere la lotta con la terribile antagonista che non perdona, supportato dai familiari e dai centri di recupero. Da circa un anno, l’attore era ritornato a fare uso, in modo spropositato, di sostanze stupefacenti, in particolare di eroina.

TROVATA EROINA VICINO AL CORPO – Proprio una dose di eroina è stata recuperata dalle autorità accanto al corpo senza vita di Hoffmann. Nonostante la perizia medica non abbia ancora confermato la causa del decesso, la presenza dell’ago nel braccio e della droga vicina al corpo offre un triste ma chiaro quadro dell’accaduto.

PROGETTI, AMICI E PARENTI LASCIATI - Hoffman aveva in cantiere un nuovo progetto cinematografico in qualità di regista. Il suo triste destino, terminato troppo presto e ancora sotto le luci sfavillanti hollywoodiane, ha fatto sì che il suo ultimo saluto al pubblico internazionale fosse la sua splendida interpretazione attoriale in Hunger Games: la ragazza di fuoco.

Al seguito della conferma del decesso, alcuni ammiratori e abitanti del quartiere si sono riuniti nei pressi dell’appartamento di Hoffman per offrirgli un ultimo saluto. L’attore era ammirato anche umanamente dai suoi vicini, lasciando un vuoto incolmabile nei cuori di fan, conoscenti, moglie e figli.

Addio a un esimio e avvincente attore e regista che, come suoi molti colleghi, è stato vittima di un fato infame e beffardo.

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews