Morto John Nash, l’addio alla ‘beautiful mind’ della matematica

John Nash, il matematico premio Nobel nel 1994 per la teoria dei Giochi è morto oggi in un incidente automobilistico; lutto per la matematica globale

nash

John Nash, matematico e Nobel per l’Economia (badische-zeitung.de)

È stato un incidente stradale a porre fine alla vita di John Nash, genio della matematica e premio Nobel per l’economia nel 1994, grazie anche alla teoria dei giochi. Protagonista del film A beautiful mind, nel quale fu interpretato da Russel Crowe, Nash era stato a lungo affetto da una grave forma di schizofrenia, che non ne ha frenato la genialità.

LA MATEMATICA E LA MALATTIA – Quello di Nash per la matematica è stato un genio assoluto: eclettico e adattabile a molte delle discipline di questa materia, fondò i suoi studi che gli valsero il Nobel fin dal dottorato, con un articolo sulla teoria dei giochi. Contemporaneamente comparvero i primi sintomi della malattia che ne caratterizzerà lunghi anni dell’età adulta: la schizofrenia, per sua ammissione forse dovuta anche all’impegno nella ricerca matematica legata alla meccanica quantistica, vesserà la sua vita, costringendolo anche a frequenti ricoveri, durante i quali alternava deliri e lucidità. Nonostante la scelta di rinunciare alle cure farmacologiche, Nash è riuscito fin dagli anni ’90 a portare a compimento una sostanziale guarigione dalla malattia.

I GIOCHI – La teoria dei giochi non cooperativi, applicata al campo economico, gli è valsa il premio Nobel nel 1994, segno anche della sua completa reintroduzione nel sistema accademico internazionale dopo i grandi problemi dovuto alla schizofrenia. Il suo impegno è stato soprattutto portato a supporto delle teorie economiche di Von Hayek, guida della scuola austriaca.

 

L’INCIDENTE – Una vita dedicata alla matematica troncata da una cintura di sicurezza mancante: questo il riassunto del drammatico incidente accaduto oggi in New Jersey, dove il taxi su cui si trovavano Nash e la moglie Alicia, rispettivamente di 86 e 82 anni, ha sbandato e si è schiantato contro il guardrail. Poco o nulla da fare per il matematico, riferirebbero gli agenti pervenuti sulla scena: entrambi i coniugi sarebbero stati trovati riversi fuori dall’autovettura.
A testimoniare la sua vicinanza è stato anche l’attore Russel Crowe, che ne interpretò i panni nel film premio Oscar A beautiful mind.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews