Moria delle api in Oregon. 25 mila esemplari trovati senza vita

(usac.it)

A Wilsonville, Oregon, quasi 25 mila api sono state trovate morte sull’asfalto del parcheggio di un grande centro commerciale. Le autorità sono state avvertite dai residenti della zona con l’intento di capire quale fosse la causa della morte di questi insetti.

Immediatamente sul luogo sono giunte delle associazioni animaliste no profit come la Xerces Society, dedita alla difesa degli insetti. Le api sono state ritrovate a centinaia senza vita sotto delle piante di tiglio. La possibile presenza di pesticidi  usati sulle fronde delle piante, o i fiori di tiglio stessi sembrano essere  le uniche ipotesi di morte accreditate fino ad ora.

Com’è ben risaputo le api sono essenziali al nostro ecosistema perché oltre a produrre il miele ed  impollinare i fiori da vaso, impollinano i fiori delle verdure e delle erbe di cui si nutre il bestiame. Senza le api non ci sarebbero né verdure da mangiare, né erbe mediche, né tanto meno carne .

Ormai questi insetti sono a rischio sia per l’elevato inquinamento dato dallo smog e dalle industrie ma anche per le onde elettromagnetiche che ormai impestano ogni angolo del pianeta. Questo fenomeno avvenuto in Oregon, ha aumentato l’allarmismo in America che dal 2005 combatte contro la moria delle api. Questo episodio lascia pensare ad una possibile estinzione di questi animale, già predetta dagli scienziati anni prima.

Giulia Orsi

Foto: sloowfood.it ; usac.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews