Monti live su Twitter: ‘Legge elettorale indegna’

Mario Monti

Mario Monti scopre il lato digitale della comunicazione politica

La ricerca di consensi elettorali di Mario Monti passa da Twitter: a poche ore di distanza dalla conferenza stampa in cui ha presentato ufficialmente il simbolo con il quale concorrerà alle prossime politiche, il premier dell’esecutivo tecnico ha scelto il web per andare alla ricerca di un dialogo più diretto con i suoi potenziali elettori. L’operazione, suggellata dall’hashtag di tendenza #MontiLive, ha visto quindi il presidente del Consiglio dimissionario rispondere in meno di 140 caratteri, e con tanto di emoticons, ai migliaia di naviganti che hanno deciso di porgli le proprie domande. Una foto che lo ritraeva nell’intento di twittare è andata invece a suggellare la veridicità dell’operazione, di sicuro impatto mediatico.

Tra le numerose richieste – altrettante quelle destinate a rimanere senza riposta nonostante il lungo botta e risposta– la prima è quella di Claudia Vago, che ha chiesto a Monti se fosse davvero certo di aver agito in favore della riduzione degli sprechi. Nessun dubbio a riguardo: «In soli 13 mesi abbiamo dimostrato quanto si potrà fare nei prossimi cinque anni». Spazio poi anche per un duro affondo sulla legge elettorale: «Questa non è degna di un Paese come l’Italia». Il suo primo eventuale impegno di governo sarebbe dunque proprio la riforma dell’attuale sistema elettorale. E, sempre in caso di vittoria, assicura che se vincerà le elezioni dialogherà con tutti, ma non sosterrà governi non riformisti.

Non si è tuttavia lasciata attendere la riposta di Silvio Berlusconi, che ha colto nella videochat di Corriere.it l’ennesima occasione per attaccare Mario Monti: «È abituato a vivere con la sicurezza dello stipendio e non sa quali sono le lotte che un imprenditore deve affrontare. Al governo abbiamo visto cosa ha combinato e il disastro in cui ci ha cacciato». Il Cavaliere è stato poi ancora più sarcastico nell’apostrofare come «trio della sciagura» il frutto della sua alleanza con Fini e Casini. A riguardo, il leader del Pdl ha quindi precisato: «Monti ha scelto come compagnia i personaggi politici che io ho avuto purtroppo il dispiacere di incontrare».

Nessuna esitazione neppure a proposito dell’alleanza con la Lega. La situazione sarebbe destinata a chiarirsi definitivamente nelle prossime ore: «Domani speriamo di arrivare a una soluzione positiva».

Mara Guarino 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews