Mondiali volley: l’Italia vince sul Porto Rico e conquista Roma

La partita finisce 3 a 1 per gli azzurri con i parziali di 25-22, 25-16, 18-25, 25-21. L’Italia si qualifica per la terza fase di Roma

di Valentina Gravina

Italia, altro 3-1 e pass in tasca - Gli Azzurri concedono solo un set anche a Portorico e passano un altro turno in un Mondiale in cui finora hanno sempre vinto.CATANIA – L’Italia c’è, ma non come dovrebbe. Gli azzurri vincono contro il Porto Rico, chiudono in prima posizione questa seconda fase del Mondiale e si proiettano verso la terza. L’Italvolley ha vinto tutte e cinque le partite disputate sin qui nel torneo iridato.

I ragazzi di Anastasi iniziano bene imponendosi subito contro la squadra caraibica. Mancano all’appello Birarelli (a causa di noie muscolari) e Savani (problema a una caviglia), al loro posto Sala e Cernic. La partita sembra semplice, il Porto Rico non è infatti una squadra particolarmente temibile. Gli azzurri ottengono un buon vantaggio iniziale anche se poi il distacco si accorcia gradualmente. L’Italia però riesce a tenere in pugno il set e chiude il punteggio 25 a 22.

Il secondo set si apre con un Mastrangelo che a muro mette paura alla squadra di Luis Cardona. Inizialmente Fei commette qualche errore e la paura è che riproponga una prestazione deludente come contro la Germania, ma fortunatamente dura poco e si rimette in partita. Poi il sestetto allenta il gioco e il Porto Rico riesce ad avvicinarsi anche se la differenza punti lascia tranquillo il ct Anastasi. Il punteggio finale 25-16 esprime chiaramente le differenze in campo. Il set viene chiuso da un ace di Travica, un cambio che finora non ha mai deluso.

Nel terzo set qualcosa si blocca. L’Italia si spegne e il Porto Rico ne approfitta forzando il servizio con buoni esiti e migliorando le percentuali di squadra in attacco (79%): il solco in avvio si mantiene sui 2-3 punti, fino a diventare 7 al  14-21. Gli azzurri non ci sono e il punteggio si chiude 25-18.

Il quarto set è quello decisivo. Gli azzurri riaccendono il motore, vanno presto avanti (8-4) e non mollano più il comando del gioco sino ai due punti conclusivi di Lasko. Il Palacatania esulta e i ragazzi di Anastasi, in vetta al girone G, conquistano la qualificazione alla terza fase.

kids468x60
Italia, missione compiuta Azzurri ora a Roma

Fei in attacco

Il sogno azzurro continua, ma non senza qualche perplessità. Manca ancora qualcosa: si commettono molti errore, la concentrazione in campo è altalenante, il ritmo subisce spesso delle variazioni che permettono agli avversari di diventare pericolosi. «Abbiamo abbassato troppo il nostro rendimento e il Portorico è rientrato – commenta il ct Anstasi -. Non possiamo far giocare nessuno in questo Mondiale. Non è una cosa positiva il calo del terzo set, con le squadre che non sono alla nostra altezza rischiamo sempre di perdere la concentrazione e dobbiamo mettere a posto questa situazione entro martedì, giornata in cui avremo una partita da dentro o fuori. In questa seconda fase abbiamo un po’ faticato nel rendimento, il fatto di essere favoriti ci ha messo in difficoltà».

Vedremo come proseguirà il Mondiale per gli azzurri ora che si entrerà nel vivo del campionato. L’Italia incontrerà Stati Uniti e Francia: l’imperativo sarà vincere entrambe le sfide per essere tra le 4 squadre che tra una settimana si giocheranno il mondiale.

Intanto ieri si è consumato un triste spettacolo nel match tra Brasile e Bulgaria. Un insulto allo sport la sconfitta della squadra brasiliana, oro e bronzo di quattro anni fa, in una gara che valeva la vetta del girone di ferro di Ancona e uno scontro diretto con Cuba o Spagna per arrivare a Roma. La sconfitta invece avrebbe consentito di trovare avversari, almeno nella carta, più alla mano, come Repubblica Ceca e Germania. E così il Brasile, facendosi due calcoli, ha schierato in campo una formazione fatta di riserve: in regia addirittura è stato messo Theo, opposto, che spesso ha alzato in bagher. Spettacolo inguardabile e un 3 a 0 al Brasile che lascia davvero tutti gli appassionati del volley perplessi e amareggiati.

Risultati. Pool G (Catania): Italia-Porto Rico 3-1 (25-22, 25-16, 18-25, 25-21); Pool H (Milano): Serbia-Messico 3-0 (25-23, 25-18, 25-19); Pool I (Catania): Egitto-Spagna 1-3 (20-25, 30-28, 16-25, 19-25); Pool L (Ancona): Repubblica Ceca-Camerun 3-0 (25-17, 25-18, 25-17); Pool M (Milano) Argentina-Giappone 3-1 (25-22, 16-25, 25-14, 25-19); Pool N (Ancona): Bulgaria-Brasile 3-0 (25-20; 25-20; 25-20).

Classifiche (le prime due alla terza fase)

Pool G (Catania): Italia 4, Germania 3, Porto Rico 2

Pool H (Milano): Serbia 4, Cuba 3, Messico 2
Pool I (Catania): Spagna 4, Russia, 3, Egitto 2
Pool L (Ancona): Rep. Ceca 4, Usa 3, Camerun 2
Pool M: Argentina 4, Francia 3, Giappone 2
Pool N: Bulgaria 4, Brasile 3, Polonia 2.

Foto | via http://sport.libero.it; http://www.repubblica.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews