Mondiali sci 2013, supercombinata maschile: prima manche a Baumann

romed baumann supercombinata maschile sci mondiali

Baumann, in testa alla supercombinata dopo la prima manche

Schladming – La prima manche della supercombinata maschile valida per l’assegnazione del titolo mondiale, con una discesa, è andata in scena questa mattina in Austria. Leader provvisorio è Romed Baumann, austriaco, che ha preceduto per 14 centesimi Aksel Svindlal; terzo l’azzurro Christof Innerhofer, a 38 centesimi. Due minuti di gara, per distacchi che potrebbero non compensare affatto quelli che gli specialisti rifileranno in serata tra i pali stretti dello slalom.

Paris, argento nella gara di discesa, ha confermato il suo stato di forma, chiudendo quinto, a 69 centesimi dall’austriaco Baumann. Pericolosissimo l’americano Ligety, solo tre centesimi dietro Paris e ora grande favorito per la rimonta della seconda manche. Nono Marsaglia, a 1’’05, che difficilmente potrà giocarsi la partita per le medaglie.  Da non trascurare, invece, il croato Kostelic che, pur a quasi un secondo e mezzo, potrebbe rimontare nello slalom fino a occupare uno dei gradini del podio. Una supercombinata maschile che potrà riservare ancora molte sorprese.

La supercombinata è da sempre una prova molto contestate; gli equilibri sono troppo sbilanciati a favore degli sciatori più abili in slalom, difficilmente i velocisti riescono a prevalere, a meno che non abbiano già discrete abilità tra i pali stretti o non siano veri fuoriclasse. Per questioni strutturali, infliggere distacchi pesanti nelle prove veloci è molto più difficile che in quelle tecniche, dove perdere tre secondi può essere frutto anche solo di un banale errore.

Alle 18.00 la seconda manche della supercombinata maschile, con lo slalom; diretta su Raisport 1. Vedremo se qualcuno degli azzurri riuscirà a tenere la rimonta degli specialisti.

Classifica generale manche 1 (discesa)

1 – Romed Baumann (Aut) 2’01’’38 2 – Aksel Lund Svindal (Nor) + 0’’14 3 – Christof Innerhofer (Ita) + 0’’38 4 – Adrien Theaux (Fra) + 0’’40 5 – Dominik Paris (Ita) + 0’’69 6 – Ted Ligety (Usa) + 0’’72 7 – Matthias Mayer (Aut) + 0’’78 8 – Carlo Janka (Sui) + 1’’03

Andrea Bosio @AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews