Mondiali sci 2013, discesa maschile: Svindal oro, Paris argento

svindal oro discesa

Il norvegese Svindal, oro in discesa ai mondiali

Schladming - Il norvegese Aksel Lund Svindal ha conquistato la medaglia d’oro nella gara di discesa libera maschile ai campionati del mondo di sci alpino. Per l’Italia un prezioso argento, la prima medaglia di questa competizione iridata, con Dominik Paris; terzo il francese Poisson.

Fenomenale la gara del norvegese; ancora una volta sorteggiato con il pettorale 17, Svindal ha riconquistato il titolo che era stato già suo nel 2007 ed è già alla seconda medaglia in Austria, dopo il bronzo del supergigante. Per il norvegese un posto nel gotha dello sci alpino, al fianco di Girardelli, Tomba e Mayer. Nonostante alcune piccole imperfezioni, la fase conclusiva della discesa di Schladming l’ha visto vero e unico protagonista, con linee precise e veloci che gli hanno garantito la medaglia d’oro.

Delusione in campo austriaco: Reichelt aveva dominato le ultime sessioni di allenamento cronometrate ma oggi non si è ripetuto. Migliore tra i padroni di casa è stato Klaus Kroell, quarto, a 1’’35 dal vincitore.
Bene l’Italia, che ha conquistato finalmente una medaglia: Dominik Paris ha confermato la seconda piazza delle prove cronometrate di ieri, concludendo la sua gara a 0’’46 dal norvegese. Qualche errore nella parte alta e il pericolo di lasciare la gara nel finale, compensato da un mezzo miracolo che l’ha tenuto in pista e l’ha portato sul podio. Male i suoi connazionali: Fill 12°, Innerhofer 14°, Heel 16°, una débâcle difficile da digerire che si spera non pregiudichi le possibilità nella supercombinata di lunedì ma che in discesa proprio dagli azzurri non ci si aspettava.

La giornata ha anche avuto le sue polemiche; solo una sessione di allenamento con l’intero percorso aperto, abbinata a una sessione che ha preceduto solo di un paio d’ore la gara, ma con il finale della discesa chiuso. Una linea organizzativa – ma non si capisce se la decisione sia stata dell’organizzazione della manifestazione o della Fis – duramente contestata da molti atleti, che non hanno compreso questo comportamento.

Domani le gare proseguiranno con la discesa femminile; se oggi gli azzurri erano tra i favoriti, domani le italiane saranno in seconda linea ma sempre con la speranza di superarsi e strappare una medaglia.

Classifica finale
1 – Aksel Lund Svindal (Nor) 2’01’’32
2 – Dominik Paris (Ita)  +0’’46
3 – David Poisson (Fra) +0’’97
4 – Klaus Kroell (Aut) +1’’35
5 – Andreas Romar (Fin) +1’’36
6 – Silvan Zurbrigen (Sui) +1’’37
7 – Patrick Kueng (Sui) + 1’’54
8 – Didier Defago (Sui) + 1’’59

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Mondiali sci 2013, discesa maschile: Svindal oro, Paris argento

  1. avatar
    Daniele Milano 09/02/2013 a 15:39

    Commentp sintetico, caro giornalista. Parli di Paris come se avesse fatto un giretto con le ciaspole…Il tuo tipo di giornalismo privo di emozioni ammazza lo sport. Voto: 4+ (il più te lo mariti per grammatica e sintassi, il 4 per tutto il resto).

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews