Mondiali di sci nordico 2013: skiathlon a Bjorgen e Cologna

Dari Cologna, Svizzera, dopo il trionfo nello skiathlon (db2.stb.s-msn.com)

Val di Fiemme – Un sabato dedicato al fondo quello dei campionati mondiali di sci nordico 2013, con vittorie di Norvegia (Marit Bjorgen) e Svizzera (Dario Cologna) nelle due prove di skiathlon maschile e femminile. L’oro del salto maschile, invece, a Anders Bardal.

Skiathlon – La gara di combinata deriva direttamente dalle vecchie prove a inseguimento. Qui, anziché far seguire a una gara a tecnica classica una prova a tecnica libera a inseguimento, si corrono due frazioni, intervallate da un rapidissimo cambio di sci e di tecnica.
Corsa spesso tattica, con arrivi in volate abbastanza affollate e giochi di squadra, ha fatto sicuramente la fortuna di Northug, bravissimo sull’uomo e meno abile a cronometro.

La gara femminile s’è svolta su un binario a senso unico; anche se nei primi 7,5 km i binari erano due, gli sci norvegesi hanno monopolizzato la corsa. Nessuna speranza per Justyna Kowalczyk, che contende trofei alla Bjorgen: il cambio di tecnica fa sempre soffrire la polacca, che nella frazione a tecnica libera è stata staccata dal quartetto norvegese. Così il titolo mondiale s’è disputato quasi fosse un campionato nazionale norvegese: la Bjorgen allunga, sono la Johaug tiene ma sarà staccata in volata,  Weng e Steira si giocano i terzo gradino del podio, che va alla Wang.
Azzurre sprofondate, quasi non pervenute: diciannovesimo posto per la De Martin, 31° per la Agreiter, 33° per la Cavallar, 42° per la Scardoni. I tempi di Belmondo e Di Centa, ma anche di Paruzzi, Valbusa, Follis e Longa sono veramente distanti.

La corsa maschile è vissuta su ritmi e tattiche ciclistiche. Cologna in controllo, i norvegesi che tentato il gioco di squadra per staccarlo, i russi a guardare in attesa di piazzare il colpo. Northug, il capitano del team norvegese, non è sembrato al massimo della forma e ha perso il treno per il podio.
Cologna ha dimostrato di poter dominare la corsa; nonostante una caduta nei primi chilometri, è rimasto nel gruppo e ha saputo fare la differenza nell’ultima salita. Sullo strappo che portava verso il traguardo, l’italo-svizzero ha lasciato il gruppo e si è involato per un arrivo solitario. Dietro di lui tre norvegesi, con Sundby e Roethe che gli hanno tenuto compagnia sul podio.
Distanti gli azzurri, mai veramente in corsa: 16° Di Centa, 20° Clara, 28° Noeckler, 35° Checchi.

Salto maschile – L’oro del trampolino corto è andato a Anders Bardal, norvegese, che con 252,6 punti, staccando ampiamente Gregor Schlierenzauer, dominatore della stagione. L’austriaco ha sbagliato scelta nel primo salto, riducendo la rincorsa, un errore che gli è costato l’oro. Al terzo posto lo sloveno Peter Prevc (244,3). Male gli azzurri: solo Andrea Morassi è entrato nei primi 30, ma ha sbagliato il secondo salto ed è precipitato al 30° posto della classifica finale. Anche per il salto questi mondiali di sci nordico 2013 sembrano essere iniziati sotto una non splendida stella.

Domani – Domenica 24 con altri titoli in palio ai mondiali di sci nordico 2013 in Val di Fiemme; giornata dedicata alle prove a squadre, con sprint a squadre per il fondo, salto a squadre per il salto e combinata nordica a squadre, con staffetta conclusiva. Speranze azzurre su tutti i fronti, ma con cautela: da questi mondiali, ormai, ci si attende veramente poco. L’Italia sembra destinata a passarli in secondo piano.

Risultati campionati mondiali di sci nordico 2013 – sabato 23

Skiathlon femminile
1 – Marit Bjoergen (Nor) 39’04’’4
2 – Therese Johaug (Nor)  +3’’4
3 – Heidi Weng (Nor) +14’’9
4 – Kristin Stoermer Steira (Nor) + 16’’3
5 – Justyna Kowalczyk (Pol) +27’’1
6 – Charlotte Kalla (Swe) +41’’2

Skiathlon maschile
1 – Dario Cologna (Svi) 1h 13’09’’3
2 – Martin Johnsrud Sundby (Nor) + 1’8
3 – Sjur Roethe (Nor) +2’’0
4 – Petter Jr. Northug (Nor) +5’’2
5 – Maxim Vylegzhanin (Rus) +6’’1
6 – Alexander Legkov (Rus) +10’’1

Salto maschile
1 – Andrea Bardal (Nor) 252,4
2 – Gregor Schlierenzauer (Aut) 248.4
3 – Peter Prevc (Slo) 244.3
4 – Severin Freund (Ger) 242,6
5 – Thomas Morgenstern (Aut) 242,0
6 – Richard Freitag (Ger) 239,1

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews