Misty Copeland, la prima étoile nera. La danza combatte il razzismo

Misty Copeland (fonte: youtube.com)

Misty Copeland (fonte: youtube.com)

La società si evolve, abbatte le discriminazioni e combatte ogni giorno per garantire a tutti di essere “ugualmente diversi” e, con, essa si evolve anche il mondo delle arti, attento ai risvolti umani sia sul palcoscenico, sia dietro le quinte.
Misty Copeland, straordinaria e talentuosa ballerina americana, racchiude nella sua persona e nel suo ruolo questa rivoluzione artistica e sociale: è, infatti, la prima donna di colore della storia ad essere diventata prima ballerina in una compagnia di danza classica.

MISTY COPELAND, IL CIGNO NERO AMERICANO - Misty Copeland è stata nominata étoile dell’American Ballet Theater, la compagnia di danza classica più prestigiosa di New York e degli Stati Uniti, nota il tutto il mondo per la qualità eccelsa e per l’inconfondibile stile narrativo e interpretativo dei suoi ballerini.
La ballerina di Kansas City, in Missouri, classe 1982, dalla pelle ambrata, ha mosso i primi passi sulle punte di gesso all’età di 13 anni, combattendo in modo deciso e tenace per coltivare la sua grande passione, osteggiata dalla madre che decise di non affrontare le spese per le costose lezioni di danza. Ambiziosa di natura, convinta delle proprie forze e del proprio talento, Misty Copeland presentò una petizione per diventare indipendente e poter continuare a danzare, smuovendo così la sensibilità della madre che decise di tornare sui suoi passi e aiutare la piccola ballerina a trasformarsi in uno straordinario cigno nero.

La prima étoile di colore della storia (fonte: blogs.indiewire.com)

La prima étoile di colore della storia (fonte: blogs.indiewire.com)

SUCCESSO INTERNAZIONALE - Una tenacia e una grinta ripagata nel tempo e confermata dall’apprezzamento dell’American Ballet Theatre che, dopo aver firmato il contratto che lega la ballerina alla compagnia di danza da 14 anni, ha affidato a Misty Copeland il ruolo di solista, premio meritato per la tecnica e, soprattutto, per l’indiscusso carisma dimostrato sul palcoscenico. La sua storia ambiziosa e la sua pelle colorata, caratteristica osteggiata dall’immaginario comune che attribuisce alla figura della ballerina la fisicità Nord occidentale, hanno reso la giovane ballerina nota in tutto il mondo, protagonista di spot televisivi e del libro autobiografico Life in Motion: An Unlikely Ballerina, nominata anche dalla rivista Time come una delle cento personalità più influenti del 2015. Dopo il successo e le straordinarie performance in opere di repertorio come il Lago dei Cigni e Romeo e Giulietta, la coronazione del talento di Misty Copeland è arrivata con la nomina di étoile, titolo sognato da tutte le bambine, ragazze e donne che indossano un tutù.

Una delle cento personalità più influenti del 2015 (fonte: facebook.com)

Una delle cento personalità più influenti del 2015 (fonte: facebook.com)

LA QUESTIONE RAZZIALE NELLA DANZA - La questione razziale continua ad essere, nel mondo del balletto, un argomento attuale e molto delicato poiché la danza classica, in quanto disciplina rigida, impone delle regole fisiche selettive e rigorose; inoltre risponde ad idea di fondo, legata all’aspetto esteriore e storico che vuole la ballerina eterea, pura e, soprattutto “bianca”, così come appare nella scuola di tradizione russa, la più grande al mondo.
La promozione ad étoile di Misty Copeland ha, quindi, un significato rivoluzionario e molto importante per le file della danza classica, mostrando come il mondo della arti, e quindi anche quello della danza classica, possa rinnovarsi senza dover rinunciare alla tradizione e ai dettami necessari per intraprendere questa disciplina, soprattutto in un paese come gli Stati Uniti, il quale racchiude una varietà etnica talmente vasta che escludere ballerine dal mondo eccelso delle étoile, solamente per il colore della pelle, vorrebbe dire mettere in atto una discriminazione immensa e annullare il concetto di meritocrazia.

Alessia Telesca

foto: blogs.indiewire.com; youtube.com; facebook.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews