Mistero Los Roques: individuato il punto in cui ha perso quota l’aereo

Los Roques, aereo scomparso

Vittorio Missoni si trovava a bordo dell'aereo misteriosamente scomparso il 4 gennaio

Caracas – Aggiornamenti per quanto riguarda il mistero dell’aereo scomparso a Los Roques. «Da una traccia di un radar militare venezuelano si riesce a identificare il punto in cui avrebbe improvvisamente perso quota». A renderlo noto l’ambasciata italiana a Caracas.

«E’ una zona in cui i fondali arrivano fino a 2.000 metri – precisa la sede diplomatica – considerati troppi per le strumentazioni momentaneamente disponibili. Le autorità venezuelane e quelle italiane si stanno accordando per un proseguimento delle ricerche oltre i previsti otto giorni, concentrando le risorse in un’area definita e utilizzando i mezzi che siano maggiormente utili».

L’aereo è scomparso lo scorso 4 gennaio, con a bordo sei persone: Vittorio Missoni, figlio maggiore dello stilista Ottavio, sua moglie Maurizia Castiglioni e due amici della coppia, Elda Scalvenzi e Guido Foresti, che avevano passato le vacanze nell’arcipelago Los Roques. Le ricerche sono proseguite senza sosta sia in mare sia tramite elicotteri e aerei. Sono state diverse le ipotesi sostenute in questi giorni per spiegare il mistero. Una delle aree in cui si sono concentrate maggiormente le ricerche è un triangolo di mare compreso tra 10 e 13 miglia dalla piccola pista di decollo di Gran Roque. Ora che sembra essere stato individuato il punto in cui l’aereo ha perso quota, grazie ad una serie di dati incrociati, riduce di molto il raggio d’azione, facilitando le indagini. Ieri, il ministro degli Esteri Giulio Terzi aveva precisato che le ricerche andranno avanti «finché non avremo qualche indicazione conclusiva».

Nel frattempo, nelle ultime ore, giunge una notizia da parte dei media venezuelani: un Cessna 206, diretto verso Caracas, ha dovuto effettuare un atterraggio d’emergenza in una spiaggia di un’isola vicino a Los Roques. A bordo c’erano quattro passeggeri. I media locali hanno prontamente rassicurato che sono tutti illesi e che si è trattato, in questo caso, di un guasto dei due motori dell’aereo.

Giorgio Vischetti

@GVischetti

foto|| liberatv.ch

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews