Mini Hug, l’app per le famiglie ideata da una bambina di 6 anni

Lia Macé e il suo papà Erwan

Lia Macé e il suo papà Erwan

Voleva semplicemente trovare il mondo per aiutare i bambini a trascorrere del tempo prezioso con i loro genitori, la piccola Lia Macé e ha così deciso di ideare e realizzare l’app Mini Hug, con l’attento aiuto del papà Erwan Macé, sviluppatore di app per la compagnia di Singapore Bitsmedia.

L’IDEA GENIALE - La dolce Lia, l’anno scorso alla giovane età di 6 anni, si era resa conto che molti genitori delle sue amiche, a causa dei molteplici impegni lavorativi, faticavano a trovare del tempo di qualità da trascorrere con i loro bambini e, una mattina, come racconta il papà, ha deciso di aiutarle: «Papà, perché non fai un’app che aiuti le mie amiche a stare più tempo con i loro genitori, come facciamo noi?». Un’idea geniale e decisamente utile che, oltre ad aver stupito il genitore, fiero della sensibilità della figlia, ha dato vita, in circa un anno di lavoro, all’applicazione Mini Hug, letteralmente piccolo abbraccio.

Mini Hug

Mini Hug

COME FUNZIONA MINI HUG - Mini Hug, come testimonia il signor  Macé, è stata ideata e curata insieme alla bambina, la quale ha contribuito in modo necessario ed efficace alla realizzazione teorica della grafica e, soprattutto, ai concetti basilari su cui doveva muoversi l’intero lavoro; anche il nome, così efficace, dolce e semplice è stato scelta dalla bambina, che ha bocciato l’idea del papà di chiamarlo Liapp, per omaggiare la sua pargola.
L’app Mini Hug, scaricabile gratuitamente, supporta 9 differenti lingue (ma non ancora l’italiano) e si compone come una sorta di gioco a premi; ogni genitore può creare un profilo per ogni figlio, sul quale annoterà tutte le varie attività svolte in sua compagnia: dal parco giochi, alla cucina, dal tempo trascorso a fare i compiti a quello delle gite. Ogni differente esperienza corrisponde a dei punteggi e consente al genitore di scalare una ipotetica classifica; è prevista anche una competizione tra parenti, utilizzabile tramite la condivisione dei propri punteggi sui vari social network.

L'app che aiuta i genitori a trascorrere del miglior tempo con i propri figli

L’app che aiuta i genitori a trascorrere del miglior tempo con i propri figli

QUANTIFICARE AIUTA A RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI - L’applicazione sfrutta il principio secondo il quale la classificazione, l’organizzazione e la quantificazione delle proprie attività aiuti le persone a raggiungere con maggiore facilità i proprio obiettivi, grazie proprio alla testimonianza graduale dei progressi o degli insuccessi. Mini Hug quindi utilizza questo concetto aiutando i genitori a quantificare il tempo trascorso con i propri figli, aiutandoli a migliorare la qualità del tempo trascorso con i bambini.

Un’idea semplice ed efficace, quindi, che potrà aiutare grandi e piccoli a sperimentarsi in nuovi giochi e in nuove attività da svolgere rigorosamente insieme.

Alessia Telesca

foto: repubblica.it; vg247.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews