Milano: sciopero selvaggio dei mezzi pubblici alla vigilia di Expo

Milano: disagi e traffico difficile a causa dello sciopero selvaggio dei mezzi pubblici per protestare contro il piano di lavoro extra per Expo

Milano, sciopero del 28 aprile 2015 dalle 8.45 alle 15.00 (www.ilpost.it)

Milano, sciopero del 28 aprile 2015 dalle 8.45 alle 15.00 (www.ilpost.it)

MILANO – Lo sciopero dei mezzi pubblici di oggi a Milano sta causando notevoli disagi, proprio alla vigilia di Expo. Lo sciopero è stato indetto dalla Confederazione Unitaria di Base Trasporti – CUB Trasporti – : iniziato puntualissimo alle 8.45, terminerà alle 15.00. Completamente ferme tutte le linee metropolitane cittadine –M1, M2, M3, M5 – e anche per i mezzi di superficie la circolazione è ridotta. Un fiume di macchine si è riversato in città, causando rallentamenti e disagi al normale scorrimento del traffico. Rallentamenti anche sulle tangenziali e sull’autostrada A4.

IL PERCHE’ DELLO SCIOPERO –  Lo sciopero dei trasporti pubblici indetto per oggi 28 aprile 2015 a Milano, è conseguenza del piano di lavoro extra per Expo firmato dall’azienda e dai sindacati, ma non condiviso evidentemente dai lavoratori. Il piano prevede l’assoluta impossibilità di richieste ferie per tutto il periodo dell’Esposizione Universale, quindi dal 1° maggio al 31 ottobre 2015; l’inserimento di molte ore di straordinario. Secondo i lavoratori sono state aggiunte talmente tante ore di guida da oltrepassare ogni ragionevole limite e, quindi, ne consegue la totale indifferenza verso il problema della sicurezza da parte dei dirigenti dell’azienda dei trasporti milanese e, soprattutto, da parte del sindaco Giuliano Pisapia e della giunta comunale. Secondo i lavoratori milanesi l’accordo «dimentica ed esclude gli operai, gli impiegati e gli ausiliari e penalizza i familiari di disabili (legge 104), mentre nessuna delle istanze dei lavoratori viene accolta». Lo sciopero di oggi è inoltre conseguenza della precettazione dei lavoratori di ATM (autotrasporti milanesi) avvenuta lo scorso 14 aprile, quando il prefetto di Milano aveva appunto precettato i lavoratori in occasione di un altro sciopero indetto per gli stessi motivi. Il comune ha deciso di sospendere l’Area C per la giornata di oggi.

(www.insella.it)

(www.insella.it)

Claudio Signore, della CUB Trasporti, ha detto: «Questa adesione massiccia allo sciopero è il segnale che non si possono fare gli accordi sulla testa dei lavoratori senza consultarli. Ora chiederemo al sindaco un incontro: non può ignorarci». Il presidente ATM, Bruno Rota, aveva comunque già fatto sapere che c’era l’evidente rischio di una partecipazione massiccia allo sciopero in detto per oggi, visto il malumore della maggioranza dei lavoratori durante il sopralluogo di ieri alle cinque nuove fermate della metropolitana lilla, che dovrebbero entrare in funzione a partire da domani mercoledì 29 aprile.

Mariangela Campo

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews